Timbrava e portava in giro il cane Netturbino di Aprica licenziato a Como

Timbrava e portava in giro il cane
Netturbino di Aprica licenziato a Como

Un netturbino che timbrava il cartellino ma non andava a lavoro è stato licenziato a Como. Lo ha riportato stamattina, venerdì 5 febbraio, il quotidiano La Provincia.

Era stato filmato durante il turno di lavoro mentre andava al bar, passeggiava con il cane e innaffiava i fiori di casa. L’uomo è dipendente dell’azienda che gestisce il servizio di raccolta dei rifiuti in città per conto del Comune, la bresciana Aprica (società di A2A che gestisce il servizio di raccolta rifiuti anche a Bergamo), e il suo caso viene definito «assenteismo da record» perché gli episodi, secondo il giornale «andavano avanti da tempo e in modo smaccato suscitando l’ira dei colleghi».

Un caso analogo, sempre nella stessa azienda, riguarderebbe un dipendente che, nelle ore di lavoro, avrebbe aiutato un amico nel suo negozio. E altri due licenziati «perché protagonisti di una rissa».


© RIPRODUZIONE RISERVATA