Giovedì 18 Settembre 2003

Torre Boldone resta il Comune più «riciclone»

E’ ancora Torre Bordone il Comune più riciclone d’Italia. I suoi abitanti sono arrivati a differenziare ben l’80% dei rifiuti. Il premio al Comune bergamasco è stato consegnato questa mattina a Roma durante la nona edizione di «Comuni Ricicloni», presenti, oltre a centinaia tra sindaci e rappresentanti delle amministrazioni locali, il ministro dell’Ambiente Altero Matteoli, con i vertici di Legambiente, dell’Osservatorio Nazionale sui Rifiuti, del Conai e del Consorzio Italiano Compostatori.

Le classifiche

Per i capoluoghi, le città lombarde ad essere incluse nel novero delle riciclone (sopra il 35% di raccolta differenziata) sono 5 su un totale di 13 in Italia. Il primo dei capoluoghi lombardi (secondo in Italia) è Lecco al 43,9% seguita da Bergamo con il 41%, Brescia (38,6%), Cremona (35,9%), Sondrio (35,5%).

Nella classifica dei Comuni over 10.000 spicca Alzano Lombardo al 75,2%, terza in Italia.

Le altre cittadine lombarde ad essere incluse nella lista delle riciclone per questa categoria (sopra il 35% di raccolta differenziata) sono 55 su un totale di 146 in Italia.

Tra i comuni sotto i 10.000 abitanti quelli lombardi che hanno ricevuto il riconoscimento (oltre il 50% di raccolta differenziata) sono 176 su un totale italiano di 395.

In questa classe, dopo la primatista Torre Boldone, si piazzano altre 4 bergamasche: Gorle, con il 76, 70%; Barzana con il 75,90%; Palazzago con 75,10% e Villa di Serio.

(18/09/2003)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags