Treni più puntuali, meno «bonus» ai bergamaschi

Treni più puntuali, meno «bonus» ai bergamaschi

Buone notizie per i pendolari: Trenitalia si è distinta per puntualità, almeno per quanto riguarda le linee che interessano Bergamo. Tra le sette linee che hanno superato l’indice di affidabilità del 5,75% - oltre il quale scatta il bonus sugli abbonamenti mensili e annuali lombardi - c’e’, infatti, la sola Milano-Treviglio-Cremona d’interesse bergamasco.È la linea che tocca le stazioni di Treviglio e di Caravaggio, utilizzata quasi totalmente da pendolari.

Nel mese di febbraio 2005 questa linea ha registrato un indice pari al 5,99% mentre tutte le altre linee di interesse bergamasco si sono mantenute sotto i parametri oltre cui scatta il diritto al bonus.

Oltre alla Milano-Treviglio-Cremona le altre linee «maglia nera» della situazione nel febbraio scorso sono state la Milano-Novara-Torino, la Milano-Arona-Domodossola, la Seregno-Carnate, la Milano-Codogno-Piacenza, la Milano-Mortara-Alessandria e la Alessandria-Mortara-Novara , quest’ultima alla sua prima apparizione nella negativa classifica.

Ecco le linee che a febbraio non sono state soggette a bonus

Lecco-Bergamo-Brescia 2,72%

Milano-Carnate-Bergamo 4,28%

Bergamo-Treviglio-Cremona 4,98%

Milano-Treviglio-Bergamo 4,19%

Milano-Brescia-Venezia 4,50%.

La Lecco-Bergamo-Brescia si conferma così la linea con l’indice di affidabilità del servizio più elevato tra quelle d’interesse bergamasco.

Mentre tutte le altre si collocano tra il 4 e il 5%, dato che indica segnali di ripresa del servizio rispetto a prima.

Sempre in tema di bonus la Regione, d’intesa con Trenitalia, sta diffondendo informazioni specifiche ai viaggiatori con nuove locandine.

Il bonus spetta agli abbonati mensili e annuali a tariffa regionale Lombardia e a chi ha comprato l’abbonamento Treno-Milano.

Dal 22 di ogni mese e fino al termine del mese successivo si può chiedere il bonus maturato: per esempio dal 22 aprile al 31 maggio per il bonus di febbraio 2005.

E bonus significa uno sconto del 20 per cento per l’acquisto di un nuovo mensile e un rimborso del 10 per cento su quello annuale.

La Regione ha stabilito a quale linea deve fare riferimento un pendolare che prende treni di più linee. Per saperne di più, basta collegarsi al www.trasporti.regione.lombardia.it.

Comunque, ecco qualche esempio

un abbonato sulla linea Chiuduno-Milano-via Bergamo è assegnato alla linea Milano-Treviglio-Bergamo, e a quella dovrà fare riferimento per i dati del bonus, anche se un pezzo del viaggio si trova sulla Brescia-Bergamo-Lecco. Allo stesso modo, un abbonato da Ambivere a Milano via Ponte San Pietro deve fare riferimento alla Milano-Carnate-Bergamo, e se viaggia da Pontida a Milano via Calolziocorte, per il bonus dovrà guardare al dato della linea Milano-Lecco-Sondrio-Tirano.

(09/04/2005)

© RIPRODUZIONE RISERVATA