«Trenord, mi hai rubato 110 minuti in tre giorni»

«Trenord, mi hai rubato
110 minuti in tre giorni»

Lo sfogo di un pendolare bergamasco in (perenne) attesa alla fermata di Stezzano, dove pare che un treno abbia 17 minuti di ritardo. Sempre.

«Anche mercoledì Trenord ha proseguito alla grande il mese di novembre dopo la belle esperienza di due giorni fa in cui sono occorsi 95 minuti per raggiungere Lambrate. Insieme al solito gruppetto di pendolari mi sono recato alla stazione di Stezzano per prendere il treno delle 7,55 per Verdello e cambiare su quello per Milano Lambrate delle 8,11».

«Volendo concedere il bis di lunedì, il treno in questione è arrivato anche oggi con 17 minuti di ritardo da Bergamo (ma come diavolo fa?!), di conseguenza il treno per Milano ci è passato davanti lasciandoci ancora abbandonati nella stazione di Stezzano. Mi sa che la prossima volta ci buttiamo sotto il treno per farci dare un passaggio...».

«Questa volta il treno successivo, 8.32 per Lambrate, è arrivato a destinazione con “soli” 8 minuti di ritardo alle 9,20: in totale 85 minuti per percorrere il tratto da Stezzano a Milano».

«Ricapitolando, anziché arrivare alle 8,41 a Lambrate come dovremmo, siamo arrivati lunedì alle 9.30, martedì alle 9 e oggi alle 9,20: 110 minuti circa di ritardo in 3 giorni, e tralasciamo i ritardi dei ritorni. Basta!».

E se Atene piange, Sparta non ride. Ecco la situazione dei treni sulla direttrice da Brescia nella mattinata di mercoledì 5 novembre.


© RIPRODUZIONE RISERVATA