Trenord, tutti fermi fino alle 17 «Adesione del 90% allo sciopero»

Trenord, tutti fermi fino alle 17
«Adesione del 90% allo sciopero»

La manifestazione è stata proclamata dopo l’aggressione a colpi di machete ai danni di un capotreno e un ferroviere.

Il personale di Trenord sta partecipando in massa, con un’adesione intorno al 90%, allo sciopero proclamato dai sindacati Orsa, Cat e Cub, iniziato allo 9 di questa mattina. Lo hanno annunciato gli stessi sindacati. «È uno sciopero molto partecipato - afferma Adriano Coscia dell’Orsa - ci dispiace per i viaggiatori, ma è un’iniziativa che serve a tutta la cittadinanza per salire sul treno in tranquillità».

La manifestazione, infatti, è stata proclamata dopo l’aggressione a colpi di machete ai danni di un capotreno e un ferroviere avvenuta lo scorso 11 giugno nella stazione di Villapizzone, alla periferia di Milano. I lavoratori di Trenord stanno anche manifestando sotto la sede della Regione Lombardia «per chiedere - spiega Coscia - maggiore sicurezza sui treni”. Lo sciopero, iniziato alle 9, si concluderà alle 17. Intanto, a seguito del grave episodio di violenza nella stazione del passante ferroviario di Villapizzone, l’assessore regionale alle Infrastrutture e Mobilità Alessandro Sorte ha convocato per mercoledì 17 giugno, i sindacati dei trasporti pubblici.


© RIPRODUZIONE RISERVATA