Giovedì 28 Ottobre 2004

Treviglio, l’area della Baslini si trasforma in zona residenziale

L’area industriale della ditta chimica Baslini di Treviglio sarà trasformata in zona a terziario e residenziale. È questo l’orientamento dei componenti della Giunta comunale di Treviglio e Antonia Baslini, una delle due eredi dell’azienda, affiancata durante un incontro avvenuto in municipio, da uno staff tecnico. L’area interessata, in parte occupata dai funzionanti reparti di produzione dell’industria chimica, è di 89 mila metri quadrati e darebbe diritto a costruzioni per un volume di 450 mila metri cubi, in una zona della città posta tra le due stazioni ferroviarie e destinata ad acquisire grande valore, proprio per la sua invitante posizione. Per destinare l’area a uso terziario e residenziale sarà necessaria una particolare bonifica con uno scavo di cinque metri su tutta l’area, per un costo di diversi milioni di euro. «Abbiamo fatto un altro piccolo passo avanti - ha detto il sindaco Giorgio Zordan - esprimendo di comune accordo la destinazione finale di un’area che ora richiede innumerevoli studi e progetti, al fine di realizzare una zona di prestigio per la quale però non è ancora possibile stabilire in termini di tempo la sua attuazione. Sicuramente renderemo quell’area funzionale e esteticamente valida, oltre ad avere introiti nelle casse comunali per gli oneri di urbanizzazione. In più saranno realizzate strade e qualcosa di importante da inserire nel futuro contesto architettonico, come per esempio un ateneo».

(28/10/2004)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags