Mercoledì 19 Novembre 2008

Treviglio, rapina alla Banca Popolare di Lodi
Dopo il colpo, un dipendente accusa un malore

Attimi di panico questa mattina in un istituto di credito della Bassa Bergamasca. Dopo l’assalto di una coppia di rapinatori, un dipendente della banca ha accusato un malore ed è stato portato in ambulanza in ospedale. E’ successo attorno a mezzogiorno alla filiale della Banca Popolare di Lodi in via Tasso a Treviglio. Due banditi, con il volto scoperto e armati di taglierino, hanno fatto irruzione negli uffici dove in quel momento non c’erano clienti, ma solo i tre dipendenti.Dopo aver minacciato i bancari, i rapinatori si sono fatti consegnare il denaro presente nelle casse e subito si sono diretti verso l’uscita. E proprio in quel momento, uno dei dipendenti è sbiancato in volto e accusando un malore è finito a terra. Mentre i rapinatori riuscivano a dilegarsi a piedi, raggiungendo con ogni probabilità l’auto di un complice posta nelle vicinanze, è stata chiamata un’ambulanza del 118 che ha portato il dipendente della banca in ospedale. Dopo i primi accertamenti, l’uomo si è riavuto ed è stato dimesso. Sul luogo dell’accaduto sono intervenuti gli agenti di Polizia del Commissariato di Treviglio e i carabinieri della stazione locale. Ancora incerto l’ammontare del bottino che dovrebbe essere meno di diecimila euro.(19/11/2008)

e.roncalli

© riproduzione riservata