Tribulina: vermi nei piatti di pasta alla mensa della scuola primaria

Tribulina: vermi nei piatti di pasta
alla mensa della scuola primaria

Vermetti bianchi nei piatti di pasta serviti alla mensa della scuola primaria di Tribulina, a Scanzorosciate, stanno scatenando vibranti proteste dei genitori degli allievi del paese.

L’episodio risale a martedì ed è accaduto mentre alla mensa c’erano 40 bambini: le classi quinte e quarte e qualcuno della terza, del secondo turno. Nella giornata di mercoledì 7 ottobre è scesa in campo l’Asl: sono stati effettuati i controlli degli ispettori, verifiche sanitarie il cui esito è atteso tra qualche giorno.

«Le docenti e alcuni bambini - ricostruisce il dirigente scolastico Luigi Airoldi nella lettera inviata ai genitori e alle istituzioni – hanno notato che nella pasta bianca già servita come primo piatto erano presenti alcuni vermicelli bianchi puntinati di nero. Il caso si è verificato in almeno quattro piatti». I piatti sono stati subito ritirati e il pranzo è proseguito con il secondo. Stando alle informazioni avute si tratterebbe di un caso isolato, che non ha avuto conseguenze sulla salute di studenti e del personale.

L’episodio ha creato allarme tra i genitori degli studenti: «Tali accadimenti sono inaccettabili e ci auguriamo non debbano mai più ripetersi a tutela degli studenti e dei docenti in servizio – conclude Airoldi –. Mi unisco alla forte preoccupazione dei genitori, dei docenti e delle autorità, e continueremo a vigilare sull’operato della ditta che fornisce il servizio».


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola giovedì 8 ottobre 2015

© RIPRODUZIONE RISERVATA