Venerdì 04 Giugno 2004

Troppi incidenti sulla provinciale È emergenza a Tavernola

Il considerevole aumento del numero degli incidenti stradali lungo la provinciale Sarnico-Lovere, nel tratto che attraversa Tavernola, ha indotto il sindaco Gabriele Foresti a indire un summit per concertare un piano d’intervento articolato su tre principi fondamentali: prevenzione, repressione e organizzazione per fare fronte alle urgenze. La riunione si è svoltasi in mattinata nella sala consigliare del municipio tavernolese.

L’ultimo ribaltamento di camion di cui l’amministrazione comunale è stata messa al corrente è avvenuto lunedì scorso in località Gallinarga. Nella giornata successiva, anche un fuoristrada è andato a schiantarsi contro il guardrail a lago, nello stesso punto. Occorre pertanto trovare una soluzione capace di dare ordine al traffico stradale. A tenere in apprensione i residenti ed i turisti tavernolesi sembrano essere soprattutto i centauri che sfreccerebbero, troppo rumorosi e a velocità eccessivamente elevate, nel centro abitato e i circa 250 camion che, giornalmente, arrivano con materiali vari e partono dalla Lafarge Adriasebina carichi di cemento. Dopo le assicurazioni fornite dal rappresentante della Provincia per una miglior sistemazione de curve in località Gallinarga, sono state avanzate alcune ipotesi per rendere il traffico più sicuro. I vigili urbani dovranno rilevare in vari punti, entro la prossima la settimana, la velocità media dei mezzi che circoleranno sul tratto di provinciale di Tavernola nelle ore di punta. I risultati serviranno al comune per fissare le regole da rispettare in futuro. Successivamente, oltre a posizionare i nuovi cartelli indicatori, dovrebbero venire installati i cosiddetti semafori intelligenti a nord (davanti alla Lafarge che ne ha già fatto richiesta in Provincia) e a sud del paese e, se necessario, anche in altri punti particolarmente sensibili.

(04/06/2004)

g.francinetti

© riproduzione riservata

Tags