Tutto pronto nelle località sciistiche
E adesso si aspetta che arrivi la neve

Tutto pronto nelle località sciistiche E adesso si aspetta che arrivi la neve

Tutto pronto, manca solo la neve. Secondo le previsioni dovrebbe arrivare da mercoledì 6 dicembre, forse non basterà per far scattare la stagione sciistica dall’Immacolata, ma farà sperare in una vicina apertura degli impianti. Questa è la situazione nelle stazioni sciistiche bergamasche, in valle Brembana come nelle valli Seriana e di Scalve. Gli operatori guardano il cielo, apettano le nubi e un abbassamento della temperatura, per far funzionare i cannoni.VALLE BREMBANA - Le stazioni brembane hanno predisposto tutto per l’avvio della stagione. Il comprensorio Brembosuperski (Foppolo, Carona e San Simone) propone anche diverse novità agli appassionati. A cominciare dal completamento della nuova seggiovia Baita del Camoscio/Passo di San Simone che sarà agibile verso Natale. A Foppolo sono stati predisposti due snowpark, al Vago e alle Foppelle, in particolare per i bambini. E poi è in programma la riapertura della piscina per le festività natalizie. A Valtorta/Piani di Bobbio si stanno completando i lavori di attivazione della pista sottostante la funivia Barzio/Piani di Bobbio che sarà di soccorso e contestualmente tracciato molto interessante per scendere a valle, mentre verrà riproposta l’iniziativa «mangia e scia» apprezzata lo scorso anno. Per quanto riguarda i prezzi degli impianti, solo qualche leggero ritocco: Valtorta Piani di Bobbio(biglietteria Piani di Valtorta) 16 euro feriale (21 euro mangia e scia), 21 euro festivo; Brembosuperki (Carona, Foppolo, San Simone di Valleve) 16 euro feriale, 23 euro festivo con una tantum di 2 euro per primo distacco della Ski card obbligatoria, quindi 14 euro e 21 euro; Piazzatorre 14 euro feriale, 19 euro festivo. Naturalmente non ci sono solo gli appassionati di discese. E allora ecco le piste da fondo: si attende la neve per poter attivare le piste della Conca dell’Alben, di Roncobello, di Branzi, di Carona, di Foppolo, dei Piani d’Avaro e di Ceresola e Bobbio di Valtorta/Piani di BobbioVALLI SERIANA E DI SCALVE - Una novità per gli sciatori è la riapertura, dopo anni, della pista che dalla Conca di Epolo scende all’abitato di Schilpario. È stata costruita una seggiovia quadriposto con aggancio automatico in grado di trasportare 1800 persone ora, impianto che sarà affiancato da due sciovie. E all’arrivo della seggiovia sarà in funzione un bar ristoro. Sempre a Schilpario sono finiti i lavori di manutenzione della pista di fondo «Agli abeti», innevata artificialmente e illuminata per 1,5 chilometri. In valle di Scalve grosse novità anche a Colere: è stata realizzata una nuova pista, la «Vilminore», un serpentone lungo 3 chilometri che parte da 2200 metri e giunge ai 1700 metri del Polzone. Sarà anche in funzione una nuova pista di ski cross e boarder cross, con curve paraboliche e salti che si snodano per oltre 400 metri, affiancati dal nuovo snow park. Infine è stato ampliato lo chalet «Aquila», con nuova cucina e 16 posti letto. Novità anche alla Presolana e al Monte Pora. In Presolana si sta realizzando la «pista delle fiabe»: lungo il percorso, adatto a bambini e adulti, saranno posizionate grandi sagome raffiguranti gli animali del bosco e della montagna, spesso interpreti di note fiabe. Al Pora ci sono poi il modernissimo snowpark attrezzato e l’area recintata ad uso agonistico, sulla quale si possono allestire 18 tracciati d’allenamento. A Spiazzi di Gromo si è lavorato tutta l’estate per migliorare sia le piste di discesa che il traccato di fondo. A Lizzola si confermano le nuove piste aperte lo scorso anno nell’alta valle Sedornia e servite dalla seggiovia Sponda Vaga. A Bondione e alla Montagnina del Farno si aspetta la neve per le piste di fondo.(05/12/2006)

© RIPRODUZIONE RISERVATA