Sabato 25 Ottobre 2008

Un altro campo e sede rinnovataper la Reproscan Rugby Bergamo

Comune e Provincia di Bergamo, insieme, hanno trovato la soluzione e così la Reproscan Rugby Bergamo 1950 avrà finalmente un secondo campo per gli allenamenti, sempre nell’ambito della Cittadella dello Sport, e l’attuale sede di via Pizzo della Presolana totalmente rinnovata.La rugby Bergamo ha sede da diversi decenni in uno stabile nei pressi del PalaCreberg di proprietà del Comune. Il campo e gli spogliatoi, di recente costruzione, sono invece di proprietà della Provincia che nel realizzare la Cittadella Sport, ha ricollocato lo Sghirlanzoni, storico terreno di gioco della Rugby Bergamo un tempo isolato, accanto ad un campo da baseball, uno da football americano, due campi da calcetto, una ciclopista didattica per bambini.Ma nel frattempo il rugby a Bergamo ha fatto proseliti ed è sorta l’esigenza di un nuovo campo. «Abbiamo all’incirca 400 tesserati, senza contare simpatizzanti, tifosi, genitori e staff – spiega Vincenzo Lupo, presidente dell’Associazione Sportiva Rugby Bergamo 1950 – da tempo stiamo lavorando con le due amministrazioni per la ricerca di nuove soluzioni che prevedessero almeno un secondo campo, oltre quello da gioco per gli allenamenti. Nel frattempo anche la nostra sede aveva bisogno di un intervento di ammodernamento e per fortuna abbiamo trovato sia nell’amministrazione provinciale che a Palazzo Frizzoni degli interlocutori attenti, sensibili e anche, all’occorrenza, pragmatici. Devo anche ringraziare, in stile rugbystico, la squadra che ha lavorato con gli enti pubblici per la buona riuscita del progetto. In particolare Sergio Bellini, Paolo Ferrari e Adriano Rampoldi».Se i tempi saranno rispettati la Reproscan Rugby Bergamo dovrebbe avere già da gennaio una sede completamente ristrutturata, dotata di una palestra e di un tetto completamente nuovi, oltre ad una club house rinnovata. Per il nuovo campo da gioco, che sarà adiacente alla palazzina del CONI bisognerà attendere la prossima stagione sportiva, cioè settembre 2009, ma nel frattempo verrà sistemato il fondo dell’attuale terreno di gioco. Il costo dell’intera operazione sarà di circa 420.000 euro di cui 300.000 già stanziati ad agosto da Provincia e Comune in parti uguali e 120.000 a carico della Rugby Bergamo che dovrà mobilitare sponsor e «popolo del rugby» con sottoscrizioni ed iniziative.(25/10/2008)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags