Sabato 03 Aprile 2004

Un decalogo contro truffe e imbrogli

Sono oltre 30.000 le segnalazioni di truffe e imbrogli raccolte nel 2003 dall’Adiconsum Lombardia, l’associazione dei consumatori della Cisl. Un migliaio di queste si sono registrate in Bergamasca, ai danni in particolare degli anziani. Per far fronte al dilagare di questo fenomeno i pensionati della Cisl hanno inviato una lettera al prefetto, al questore, e all’assessore alla Famiglia e alle politiche sociali della Regione Lombardia proponendo la creazione di un coordinamento. In sostanza una taske force per contrastare il fenomeno. Parallelamente la Cisl ha diffuso un decalogo anti-truffe, scippi e raggiri nel quale sono conetnuti consigli per vivere in sicurezza. Il decalogo è stato realizzato con la collaborazione del Siulp, il sindacato della Polizia. Fra i consigli: non acquistare prodotti dalle caratteristiche miracolose e oggetti come opere d’arte o antiquariato proposti a costi molto bassi; non firmare fogli e moduli senza prima aver chiesto a persone di fiducia; non aprire a persone che dicono di dover riscuotere a domicilio il pagamento di tasse; tenere accese le luci di casa nelle ore serali anche se ci si deve allontanare per poco tempo; non identificare con etichette le proprie chiavi che potrebbe essere perse; non portare molto denaro con sè.

(03/04/2004)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags