Mercoledì 01 Ottobre 2003

Un ingegnere bergamasco muore in uno scontro frontale in Sardegna

Un ingegnere bergamasco, Paolo Cella, di 57 anni, residente a Dalmine, è morto in un incidente stradale avvenuto nel pomeriggio, intorno alle 16, nei pressi della zona industriale di Porto Torres (Sassari), in Sardegna. Il tecnico bergamasco era a bordo di una Fiat Punto, che si è scontrata frontalmente con una Volkswagen Polo.

Nell’incidente sono decedute altre due persone: un cittadino indiano, Khanna Rajender Kumar, anch’egli di 57 anni, che viaggiava sulla Fiat Punto, e Costantino Trammalloni, di 40, di Sassari, dirigente del movimento «Sardigna Natzione», che era a bordo della Volkswagen. Nello scontro sono rimasti gravemente feriti anche Salvatore Soro, sassarese di 35 anni, e Fabio Crosilla, di 67, residente a Mulgego (Lecco). I due hanno riportato fratture e contusioni varie e sono stati ricoverati all’ospedale di Sassari.

Secondo le prime notizie, a causare l’incidente sarebbe stata un’invasione di corsia dopo una curva di una delle due auto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri, i vigili del fuoco e le ambulanze del 118.

Paolo Cella nel giugno 2001 era stato nominato per la sua competenza tecnica nel consiglio d’amministrazione della Bas come rappresentante dell’amministrazione comunale di Bergamo .

(01/10/2003)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags