Giovedì 30 Dicembre 2004

Un masso minaccia l’abitato di Cornalba

Un masso minaccia di precipitare a valle finendo sull’abitato di Cornalba così il sindaco Laura Bianchi ha firmato un’ordinanaza di sgombero di alcune abitazioni di via Cornetti, via Giovanni XXIII, via Manzoni e di inagibilità di due parcheggi della zona fino a martedì prossimo alle 18, quando è prevista la conclusione dei lavori di rimozione del macigno. Il provvedimento interessa una quindicina di persone, più due famiglie di cui non si conosce il numero dei componenti che il Comune sta tentando di contattare. Il masso da rimuovere è di una decina di metricubi di roccia, situato su un pendio a circa 250 mt in perpendicolare sul paese, sulla destra della grande falesia conosciuta come Corna Bianca, una parete di roccia verticale che sovrasta l’abitato e che è notissima a livello internazionale come palestra di arrampicata libera. La situazione di pericolo - ha affermato il sindaco - ci è stata segnalata mercoledì da alcune persone che stavano compiendo una escursione in quei boschi e a seguito di un sopralluogo del nostro tecnico Michele Villarboito sindaco di Serina, l’abbiamo segnalata all’ex Genio civile. Si è così deciso un intervento di urgenza affidato all’Impresa Bettineschi di Colere. I lavori continueranno anche in questi giorni di festività. E’ stato fatto intervenire sul posto anche un elicottero che ha trasportato in quota il materiale necessario per imbragare il masso prima di procedere alla demolizione e rimozione.

(30/12/2004)

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags