Un satellite prevederà il maltempo Christo, top secret l’ora dell’inaugurazione

Un satellite prevederà il maltempo
Christo, top secret l’ora dell’inaugurazione

Tutto è pronto, manca solo l’orario di inaugurazione che resta ancora un mistero. I lavori per la realizzazione di The Floating Piers sono però conclusi.

É realtà la passerella che dal 18 giugno al 3 luglio collegherà Sulzano a Monte isola e che permetterà a tutti di camminare sulle acque della sponda bresciana del lago di Iseo. Una creazione, lunga 4,5 chilometri, dell’artista bulgaro Christo che è riuscito a coronare un sogno che per due volte - in Giappone e Argentina - gli avevano negato.

«Accedere a The Floating Piers è del tutto gratis e si potrà farlo 24 ore su 24 meteo permettendo», ha detto l’artista quando mancano pochi giorni all’inaugurazione della struttura che ad oggi manca solo della copertura in tessuto cangiante, 70.000 metri quadri tra il giallo e l’arancione, scelto per rivestire la passerella e sostenuti da un sistema modulare di pontili galleggianti formato da 200.000 cubi in polietilene ad alta densità. L’invito dell’artista è quello di «salire in passerella senza scarpe per cogliere la sensazione della camminata sull’acqua».

Già stilata la lista dei divieti: non sarà possibile accedere con scarpe con i tacchi, oppure in bicicletta, pattini o skateboard mentre sarà consentito l’accesso a passeggini, sedie a rotelle e ai cani rigorosamente al guinzaglio. Non sarà possibile prenotare la visita, ma chiunque arriverà a Sulzano potrà camminare lungo la passerella senza l’acquisto di alcun biglietto.

Secondo le prime previsioni la passerella di Christo porterà sul lago di Iseo ricavi per 49 milioni di euro dal 18 giugno al 3 luglio, quasi tre milioni di euro al giorno. Attesi sulla sponda bresciana del Sebino circa 250 mila turisti, novemila dei quali utilizzeranno quotidianamente i battelli della Navigazione Lago di Iseo, e le prenotazioni alberghiere hanno già superato l’80%. Per la due settimane di passerella Trenord ha predisposto un piano straordinario con 84 treni al giorno: uno ogni 20 minuti, dalle 5.30 del mattino all’una e mezza di notte per quasi 29mila posti giornalieri.

In caso di maltempo The Floating Piers sarà chiusa al pubblico. A tal proposito è stato installato un satellite in grado di annunciare con largo anticipo l’arrivo delle perturbazioni ed in particolare della «sarneghera», un fenomeno meteorologico tipo della zona del lago di Iseo con forte vento che soffia da Sarnico, sulla sponda bergamasca del Sebino e capace di creare danni ingenti.


© RIPRODUZIONE RISERVATA