Venerdì 08 Ottobre 2004

Università: Ingegneria agraria aprirà a Treviglio Il nuovo corso di laurea potrebbe partire nel 2005

Dopo il recente avvio del primo corso universitario in Economia e amministrazione delle imprese all’Università Treviglio, già dall’anno prossimo potrebbe essere avviato un nuovo corso di laurea in Ingegneria agraria, unico nel suo genere in Italia. Mentre la volontà degli enti coinvolti c’era da tempo, adesso sono stati trovati anche gli spazi. Il nuovo indirizzo universitario in Ingegneria specializzata nel funzionamento delle macchine agricole verrà infatti ospitato all’interno della sezione trevigliese dell’Istituto sperimentale per la meccanizzazione agricola (Isma), situato lungo l’ex statale Padana Superiore a ovest della città. Il corso coniugherebbe insegnamento e ricerca, e coinvolgerebbe, oltre all’Isma per gli spazi, l’Università degli studi di Bergamo per l’organizzazione, l’Amministrazione comunale di Treviglio e la Cassa rurale - Banca di credito cooperativo della Geradadda per i finanziamenti. Prenderanno parte al progetto anche alcune aziende della zona come la Same, dove gli studenti potrebbero svolgere i loro stage ed essere avviati direttamente sul campo all’attività lavorativa.

Lo scopo del nuovo corso è quello di formare tecnici qualificati nel settore dell’agricoltura, della foraggicultura e del funzionamento delle macchine agricole, in particolare quelle utilizzate per la trasformazione dei prodotti. Per settimana prossima è in programma un summit tra le realtà coinvolte nell’iniziativa per prendere le ultime decisioni sui tempi di attuazione del progetto.

(08/10/2004)

l.moretti

© riproduzione riservata

Tags