Lunedì 04 Luglio 2005

Un’antenna Vodafone in piazza Protesta a Sant’Omobono

Protesta a Sant’Omobono Terme per l’installazione di un’antenna Omnitel Vodafone in un angolo della piazza di Selino Basso. Una cinquantina di cittadini si è radunata in strada e una decina di negozi del centro ha abbassato le serrande. Il vice sindaco Luciano Masnada convocherà un’assemblea pubblica per illustrare e spiegare la scelta effettuata dall’amministrazione comunale. La protesta è iniziata quando alcuni cittadini hanno notato che sulla piazza sono iniziati dei lavori edilizi e saputo che in quel posto veniva installata l’antenna Vodafone. In comune il consigliere di maggioranza della Lega Nord Gentile Locatelli, già sindaco e presidente della Comunità Montana ha presentata un’interpellanza facendo presente il disappunto e le preoccupazioni di numerosi cittadini di sant’Omobono per l’installazione e per le eventuali ricadute a livello di inquinamento elettromagnetico. Un comitato spontaneo di persone si sta attivando per raccogliere firme contro l’antenna da presentare all’amministrazione comunale e per giovedi sera è stata convocata da questo comitato un’assemblea pubblica.

«La società Omnitel Vodafone ha ottenuto regolari autorizzazione tra le quali anche quella dell’Arpa», spiega il vice sindaco Luciano Masnada.

(04/07/2005)

a.campoleoni

© riproduzione riservata

Tags