Usa, in arrivo la «tempesta mostro» Cancellati migliaia di voli per la neve
Nevicata in Kentucky

Usa, in arrivo la «tempesta mostro»
Cancellati migliaia di voli per la neve

È «chiusa per neve» la capitale degli Stati Uniti. Da questa mattina a Washington è alto l’allarme per l’arrivo della prima tempesta di neve dell’anno già battezzata «tempesta mostro», e mentre nella prima parte della mattinata non è caduto nemmeno un fiocco di neve, si intensificano gli appelli alla prudenza già lanciati da giorni, con il sindaco, Muriel Bowser, che avverte: «potrebbero esserci implicazioni di vita o di morte».

La costa est degli Stati Uniti è in stato di massima allerta per una eccezionale ondata di maltempo, che ha fatto già registrare tre vittime. La neve si prepara a cadere abbondante nelle prossime ore lungo un corridoio che comprende ben quindici stati, per un totale di 80 milioni di persone interessate da quella che gli esperti hanno definito «una tempesta colossale». Stato di massima allerta a New York, Washington, Philadelphia e Boston. Nella Grande Mela sabato potrebbero cadere fino a 30 centimetri di neve. In alcuni Stati nevica già.

Residenti di Washington corrono ai ripari in vista della super nevicata

Residenti di Washington corrono ai ripari in vista della super nevicata
(Foto by J. Scott Applewhite)

Alitalia è stata costretta a cancellare, come molte altre compagnie aeree, i voli da e per New York di sabato 23 gennaio a causa del passaggio della tempesta di neve «Jonas» che provocherà forti restrizioni all’operatività degli aeroporti sulla costa orientale degli Stati Uniti.

Alitalia - spiega una nota - sta contattando tutti i passeggeri coinvolti per fornire loro informazioni ed assistenza e per ricollocarli sui primi voli utili. A tale scopo, Alitalia effettuerà con un Boeing 777, l’aereo più capiente della flotta, i voli AZ 610 Roma-New York e AZ 611, New York-Roma, di domenica 24 gennaio.

Alitalia invita i propri passeggeri dei voli da e per New York a consultare lo stato del proprio volo sul sito internet alitalia.com nella sezione «Stato del volo», oppure a chiamare il Customer Center di Alitalia in Italia al numero verde 800.65.00.55, o al numero 06.65640, e negli Stati Uniti al numero verde 1.800.22.35.730, o al numero +39.06.65649.

A tutti i passeggeri in possesso di prenotazione confermata e di biglietto emesso sui voli da e per New York nelle giornate del 22, 23 e 24 gennaio è consentito il cambio di prenotazione o di itinerario senza penale oppure il rimborso integrale del biglietto da richiedere entro il 24 gennaio.

In totale si è calcolato che salteranno circa 4.500 voli.


© RIPRODUZIONE RISERVATA