Domenica 17 Agosto 2008

Vacanza «fai da te»Per spostarsi vince il noleggio

In tempi di viaggi low cost, che poi alla resa dei conti tanto low cost non sono, i lombardi premiano il «fai da te». Come? Con il noleggio, affittando di tutto e di più per muoversi, ma anche prendendo a noleggio gli articoli sportivi e attrezzature da spiaggia. La Lombardia, stando a una ricerca della Camera di commercio di Milano, è la regione italiana regina di imprese che noleggiano di tutto, dalle barche ai camper, fino alle moto e persino gli aerei. I numeri parlano chiaro: essendo altissima la richiesta di affitto, in tutta la Regione crescono le imprese di noleggio: in Lombardia, per esempio, negli ultimi tre anni sono aumentate del 70% le imprese di noleggio di motocicli, camper e roulotte (+46,7%) e barche da diporto (+42,9%), e in impennata vertiginosa anche le imprese di noleggio aereo (+123,5%). L’intera regione, con 2.616 imprese attive al primo trimestre 2008, detiene il 13% del totale italiano delle imprese del settore noleggio con una crescita negli ultimi tre anni del 10,8%. Il primato tra le province va a Milano con il 44,3% delle imprese di noleggio, seguono Brescia con il 15,4% e Bergamo con il 9,4%. Bergamo, in particolare, ha un totale di 246 imprese di noleggio (nel 2005 erano 223, quindi si è registrata una crescita del 10,3%), due sono di trasporto aereo, 36 di autovetture.E per tornare al viaggio low cost, se da un lato appunto i lombardi si stanno organizzando con il «fai da te» a noleggio, dall’altro sta prendendo piede il viaggio low cost in pullman. Sembra infatti riscuotere sempre più consensi l’offerta, via Internet, di viaggi a prezzi davvero stracciati (sotto i 10 euro) per spostarsi da Milano in Toscana in pullman, ma anche in Campania e in Puglia. Un modo di fare turismo che piace sempre più: è comodo, costa pochissimo (e non ha le tasse e le aggiunte in più che si scoprono con i voli), e a quanto pare è molto più puntuale degli aerei.            (17/08/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags