Vaccini, il ministro  contro la proroga «La proposta lombarda? Fuorilegge»

Vaccini, il ministro contro la proroga
«La proposta lombarda? Fuorilegge»

«Io dico che è fuorilegge. Le istituzioni devono rispettare la legge». Dura presa di posizione del ministro dell’Istruzione Valeria Fedeli contro la proposta di proroga lanciata da Regione Lombardia che vuole concedere 40 giorni in più ai genitori dei bambini delle scuole dell’infanzia non ancora vaccinati (clicca qui per dettagli).

Il ministro non è disposto a concedere nessun rinvio, come spiegato in un’intervista a La Reppubblica. E assicura: «Sarà fatto di tutto per facilitare famiglie e scuole». L’assessore regionale alla Sanità Giulio Gallera ha spiegato che la procedura prescelta prevede che entro 10 giorni dall’inizio della frequenza gli asili nido dovranno informare le aziende sanitarie territoriali su chi è vaccinato e chi no: in quest’ultimo caso, entro ulteriori 15 giorni i genitori saranno convocati ed entro altri 15 dovranno essere effettuate le vaccinazioni mancanti. In caso contrario, scatterà l’esclusione prevista dalla legge nazionale. Al momento, ha detto l’assessore, su 165.000 bambini negli asili nido lombardi 8.958 risultano inadempienti all’esavalente e 10.248 al morbillo-parotite-rosolia, numeri non necessariamente cumulabili e che rappresentano circa il 5% del totale.


© RIPRODUZIONE RISERVATA