Domenica 08 Giugno 2008

Valle Seriana, acqua e frane: interrotta la provinciale

Il maltempo ha di nuovo colpito a macchia di leopardo riservando brutte sorprese per automobilisti di passaggio in Valle Serina e proprietari di garage finiti allagati in Valle del Lujo. Ma anche in altre zone della Bergamasca le piogge sono state intense, gonfiando minacciosamente i corsi d’acqua.Per buona parte del pomeriggio di sabato 7 maggio, all’incirca dalle 15,30 alla prima serata, la strada provinciale 27 di Valle Serina è stata chiusa al traffico nel tratto compreso tra il Laghetto dell’Algua e la località Rosolo. Una chiusura per motivi precauzionali vista la copiosissima precipitazione piovosa che si era scatenata in particolare nei territori comunali di Costa Serina e Algua. A far scattare tale misura precauzionale è stata la segnalazione di alcuni automobilisti: una certa quantità di materiale ghiaioso e fangoso era finita sulla strada nel tratto compreso tra le progressive chilometriche 26 e 27. In quel tratto la strada è sovrastata da una parete rocciosa alta una trentina di metri, dalla quale scendevano innumerevoli e violenti rivoli di acqua provenienti dai prati della località Peta di Costa Serina, dove si erano formate larghe pozze perché il terreno non assorbiva più la pioggia.La segnalazione del problema, che poteva avere conseguenze imprevedibili per il traffico, è giunta alla stazione carabinieri di Serina, che a loro volta hanno messo in allarme il distaccamento dei vigili del fuoco di Zogno e la squadra cantonieri della Provincia. Si è così provveduto a ripulire la carreggiata asportando un cumulo di materiale (qualche decina di metri cubi). Inoltre è stata decisa precauzionalmente la chiusura della strada in località Laghetto dell’Algua ed è stato disposto un presidio con l’impiego di pattuglie della polizia provinciale e della polizia locale di Serina. Tutto ciò in attesa che si riducesse l’intensità dei rivoli d’acqua che scendevano numerosi dalla montagna. Il traffico è stato deviato in un primo momento sulla provinciale 30 di Costa Serina e quindi per Cornalba. L’altro percorso disponibile era la strada intercomunale Bracca-Frerola-Pagliaro-Rosolo che però verso le 16 si è interrotta a causa di uno smottamento e della caduta di alberi sulla carreggiata. Tale strada è stata riaperta verso le 17, per cui è stata ripristinata una doppia alternativa ai collegamenti dell’alta valle con il fondovalle. È rimasto però il blocco della strada di fondovalle per un paio d’ore, che si contava di riaprire in serata sempre pioggia permettendo.Le scariche di pioggia intensa hanno lasciato il segno anche nella zona di Albino . Fortunatamente non è stato necessario chiudere strade, ma i detriti e l’acqua copiosa hanno fatto saltare i tombini di via delle Foppe nella frazione Vall’Alta, in Valle del Lujo. L’acqua si è riversata dove ha potuto trovare sfogo finendo per allagare i garage di alcuni condomini nella zona.(08/06/2008)

fa.tinaglia

© riproduzione riservata

Tags