Venerdì 16 Gennaio 2004

Valtorta-Piani di Bobbio, nuova sciova e sito web per il rilancio

Lo spostamento e l’allungamento della sciovia Capanno dei Piani di Ceresola è l’ultimo intervento in ordine cronologico del progetto di riqualificazione e ampliamento del centro turistico sportivo invernale Valtorta-Piani di Bobbio. Nella strategia di rilancio della stazione tra Valle Brembana e Valsassina ci sono interventi ancora più ambiziosi, tra i quali la «Pista dei Migoff», un tracciato agonistico, e non solo, per la discesa libera di oltre 700 metri di dislivello da quota 2.000 sul versante est dello Zuccone di Campelli sopra i Piani di Bobbio fino ai Piani di Ceresola.

«È un intervento che diventerà realtà nel futuro - precisano i responsabili della stazione, un pool composto da imprenditori e da enti pubblici, tra questi in prima fila il Comune di Valtorta - quando ci saranno le possibilità finanziarie. E che prevede, tra l’altro, la realizzazione di una nuova seggiovia quadriposto in sostituzione dell’impianto biposto Chiavello attualmente in esercizio».

Nel comprensorio sciistico di Valtorta-Piani di Bobbio dal 1986 ad oggi sono stati fatti investimenti per oltre 25 miliardi delle vecchie lire, con finanziamenti privati (da parte delle Industrie turistiche barziesi) e pubblici.

In quest’ultimo settore è stato particolarmente attivo il Comune di Valtorta che punta sul turismo per il rilancio dell’economia del comparto occidentale dell’alta Valle Brembana. A Ceresola apre i battenti anche «Valtortaneve», l’ufficio di promozione turistica che è dotato di sito web (www.valtortaneve.it).

(16/01/2004)

u.negrini

© riproduzione riservata

Tags