«Vi ricorderemo sempre con il sorriso» Commosso addio ai  ragazzi morti in jeep

«Vi ricorderemo sempre con il sorriso»
Commosso addio ai ragazzi morti in jeep

«Vi ricorderemo sempre con il sorriso e con la vostra voglia di vivere». Sono stati gli amici, con uno striscione, ad aprire il corteo per l’ultimo addio ai due ragazzi morti nello schianto con la jeep.

Una folla commossa ha partecipato ai funerali di Gabriele Rovelli di Cusio e Cristian Rossi di Santa Brigida, i ventunenni morti sabato scorso in un incidente stradale sulla provinciale della Val Brembana, a San Giovanni Bianco.

Una cerimonia lunga e molto partecipata quella che si è svolta a partire dalle 14,30 nella parrocchiale di Santa Brigida: musica, preghiere, il saluto degli amici, l’omelia di don Lino Ruffinoni e il ricordo di padre Alberto Rovelli, parente di Gabriele.

Folla ai funerali

Folla ai funerali
(Foto by Yuri Colleoni)

E tanta, tantissima gente che ha voluto stringersi nel dolore al fianco dei familiari. Un calore, quello di tutti, che li ha confortati in questi giorni nella lunga attesa della celebrazione.

Al termine della Messa il corteo ha raggiunto prima il cimitero di Santa Brigida, e solo in seguito quello di Cusio.

Le due salme erano arrivate nella tarda serata di venerdì nelle rispettive abitazioni, dalle quali sono partiti i cortei verso la chiesa parrocchiale di Santa Brigida.

L’addio è arrivato a una settimana esatta dall’incidente che è costato dei due ragazzi. Rovelli e Rossi, poco dopo mezzanotte, stavano scendendo da Camerata Cornello in direzione di San Giovanni Bianco, probabilmente diretti a un pub poco distante.

Alla guida del fuoristrada c’era Rovelli, a fianco Rossi. Superata la galleria di Cornello la jeep ha urtato un muretto, ha sbandato strisciando contro il guardrail per una decina di metri e si è ribaltata su un rettilineo.


Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 10 maggio

© RIPRODUZIONE RISERVATA