Lunedì 03 Marzo 2014

Via Rovelli, furibonda lite in strada

Cellulare rubato: proprietario ferito

Un cellulare rapinato e una lite furibonda fra il malvivente e la sua vittima, che voleva riprendersi il cellulare. L’episodio ha avuto per teatro la via Rovelli a Bergamo, non lontano dal ponte di via Piatti che scavalca la ferrovia e porta in via Gavazzeni.

Secondo una prima ricostruzione a un ragazzo di origini cinesi, 19 anni, è stato sottratto il cellulare mentre viaggiava su un pullman, probabilmente diretto a casa. Il rapinatore, che stando alle descrizioni sarebbe un ragazzo tunisino, preso il telefonino è scappato ed è sceso dal bus.

La vittima lo ha inseguito per un tratto: fino a quando il ladro ha raggiunto via Rovelli. Qui il fuggitivo ha tentato di dileguarsi scavalcando una recinzione. Il proprietario del telefonino lo ha raggiunto e lo la letteralmente trascinato a terra.

Ne è nata una lite furibonda a calci e pugni. Il ragazzo cinese alla fine ha avuto la peggio: raggiunto da vari colpi anche al viso, ha cominciato a perdere sangue. Il ladro allora ne ha approfittato e, saltato sul tetto di un’auto in sosta, ha scavalcato la recinzione ed è sparito nei prati verso la ferrovia.

Sul posto un’ambulanza del 118 per medicare il 19enne e, poi, due pattuglie della polizia che è stata chiamata da una signora residente in zona. Nonostante le ricerche il rapinatore non è stato trovato.

© riproduzione riservata