Domenica 06 Agosto 2006

Villetta saccheggiata nel bresciano
Due albanesi presi dalla Stradale di Seriate

Due albanesi di 24 e 26 anni, clandestini, sono stati sottoposti a fermo di Polizia Giudiziaria al termine di un rocambolesco inseguimento in autostrada e nelle campagne di Seriate. I due - a bordo di un’auto rubata e con refurtiva nel bagagliaio - sono ritenuti autori di un furto messo a segno nella notte nel bresciano. Secondo la ricostruzione degli agenti della Polizia Stradale di Seriate che hanno compiuto il fermo, gli albanesi la sera di sabato avrebbero fatto irruzione in una villetta di Lonato, dove al momento non c’era nessuno in quanto i proprietari - una coppia di bresciani - si trovava sul Garda ad assistere ad uno spettacolo della figlia. Dopo aver divelto una finestra, gli autori del colpo hanno letteralmente smurato la cassaforte dalla quale hanno preso una pistola Beretta, gioielli, documenti e denaro per un importo di citca 20.000 euro. Non contenti hanno preso anche tre televisori al plasma e hanno caricato tutto sulla Toyota Celica di proprietà della figlia dei proprietari della villetta. La coppia di bresciani, rientrando a casa nella notte, si è accorta del furto e ha dato l’allarme. Sono state subito disposte le ricerche della Toyota Celica che è stata intercettata dalla Polizia Stradale di Seriate a Rovato. Gli agenti si sono gettati all’inseguimento, un’auto deli poliziotti ha fatto da tappo costringendo la Toyota a rallentare, l’altra auto della Polizia seguiva la vettura dei fuggiaschi. Sentendosi braccati, i ladri hanno abbandonato l’auto a Seriate e sono scappati nei campi, ma sono stati presi subito dopo. Sull’auto c’era solo una parte della refurtiva e ciò fa presupporre che il colpo a Lonato sia stato messo a segno da più di due malviventi. I due albanesi fermati sono stati trasportati nel carcere di via Gleno a disposizione dell’autorità giudiziaria.(06/08/2006)

e.roncalli

© riproduzione riservata