Voli per gli Usa, aspettando Ryanair Il primo low cost decolla da Fiumicino

Voli per gli Usa, aspettando Ryanair
Il primo low cost decolla da Fiumicino

Non Ryanair e nemmeno EasyJet: è targato Norwegian Airways il primo volo low cost a lungo raggio dall’Italia agli Stati Uniti. Partirà giovedì pomeriggio, 9 novembre, dall’aeroporto di Fiumicino ed è diretto a New York.

La compagnia emergente ha deciso di puntare sui voli intercontinentali dopo i rumors degli ultimi mesi riguardo a un possibile accordo con Ryanair. Che per ora non si è ancora lanciata in un mercato tutto da scoprire e anche piuttosto complesso. Ci prova quindi Norwegian dando del filo da torcere non tanto agli irlandesi, quanto ad Alitalia che sta puntando proprio sul lungo raggio per preparare al meglio la prossima stagione invernale. Oltre a New York, nei prossimi mesi decolleranno le rotte per Los Angeles (dal 11 novembre) e dal 6 febbraio 2018, San Francisco-Oakland. Low cost sì, ma quanto costa? 380 euro andata e ritorno il biglietto base, 890 in classe «premium». Un prezzo che, a conti fatti, si discosta poco dalle tariffe base di compagnie come Emirates. La flotta Norwegian, con 27 basi europee compresa Fiumicino, conta di 143 aerei, di cui 115 Boeing 737-8 e 20 Boeing 787 Dreamliner. Secondo le previsioni dovrebbero essere aggiunti 200 nuovi aeromobili.

Ryanair non sta a guardare. Pochi giorni fa il patron Michael O’Leary, presentando i conti semestrali, ha ventilato la possibilità di ripresentare un’ipotesi di feederaggio, l’interconnessione tra rotte locali e intercontinentali, con Alitalia: «Siamo disponibili ad alimentare i voli di lungo raggio della compagnia italiana e soprattutto vogliamo proporre di vendere i loro biglietti per le rotte di lungo raggio sul nostro sito, come facciamo per Air Europa. Inoltre è bene ricordare che siamo il vettore meglio posizionato per approfittare dell‘inevitabile riduzione dei voli di breve raggio di Alitalia».


© RIPRODUZIONE RISERVATA