Mercoledì 26 Aprile 2006

Voli notturni ancora nel mirino

Progressiva eliminazione, già dal 2006, dei voli notturni; rispetto del tetto complessivo delle unità di traffico autorizzato dal decreto di valutazione dell’impatto ambientale; attuazione delle misure di compensazione e mitigazione sulla base delle curve isofoniche stabilite dalla commissione aeroportuale. Sono i punti principali del documento firmato dai sindaci dei 13 Comuni interessati proprio dal rumore causato traffico dell’aeroporto di Orio al Serio. La richiesta di intervento - è stata siglata dai primi cittadini di Orio al Serio (che ne è promotore), Bagnatica, Bolgare, Brusaporto, Grassobbio, Bergamo, Azzano, Cavernago, Costa di Mezzate, Lallio, Seriate, Treviglio e Zanica - sarà inviata tra l’altro alla Sacbo, al prefetto, alla Regione, alla Circoscrizione 7 di Bergamo e al Ministero. L’obiettivo è quello di tornare a fare pressione perché si intervenga per ridurre il rumore, e l’inquinamento, prodotto dal passaggio degli aerei. Anche se non è il primo passo, l’azione degli amministratori si intensifica in vista dell’estate, quando il rumore si nota di più a causa delle finestre aperte. (26/04/2006)

r.clemente

© riproduzione riservata