Zanzare, un vero e proprio flagello L’appello: «Il Comune ci dia una mano»

Zanzare, un vero e proprio flagello
L’appello: «Il Comune ci dia una mano»

Lanciamo tutti insieme un appello perché «il Comune provveda, per la prossima stagione, a migliori ed efficaci interventi di attenta prevenzione, articolati e ripetuti».

Torniamo a parlare dell’invasione delle zanzare in città: un nostro lettore ha scritto alla redazione per lanciare un pubblico appello a far fronte comune nel sollecitare all’amministrazione un intervento radicale.

«Tutti si saranno resi conto - scrive Davide - che il problema delle zanzare, quest’anno, è qualcosa di più di una seccatura. Si tratta di un vero e proprio flagello, condotto da insetti che sembrano aver imparato una nuova strategia d’assalto: volo silenzioso con traiettorie continuamente variabili e imprevedibili, punture istantanee e ripetute».

«Ma ciò che più di ogni altro aspetto mi pare eclatante è l’incredibile resistenza, direi quasi indifferenza, a quasi tutti i repellenti posti in commercio: piastrine, boccette, spray e soluzioni per la pelle. Siamo circondati da veleni di ogni tipo, ma apparentemente invano».

«L’altro giorno - racconta Davide - una zanzara tigre mi è atterrata sul braccio appena spalmato con un noto prodotto di difesa e mi ha punto senza fare una piega. È impossibile, quasi ad ogni ora, sostare nei giardini, nei box, sulle terrazze senza dover subire queste fastidiose presenze».

E allora l’appello: «Sono a chiedere ai tanti lettori un conforto di condivisione di queste righe affinché il Comune provveda, per la prossima stagione, a migliori ed efficaci interventi di attenta prevenzione, articolati e ripetuti. Ciò, soprattutto, in considerazione delle preoccupanti malattie che questi insetti stanno incominciando a diffondere anche dalle nostre parti».

Anche le zone che secondo l’Asl sarebbero quasi zanzara-free, come Loreto, secondo la segnalazione di un altro nostro lettore vivono quest’anno l’incubo della presenza di questi insetti.

Sei d’accordo con Davide? È il Comune che deve fare di più, oppure anche i cittadini potrebbero dare un contributo importante?

Molti per difendersi hanno acquistato racchette elettriche che inceneriscono gli insetti e hanno iniziato la caccia grossa: tu cosa fai?


© RIPRODUZIONE RISERVATA