A Malpensa con Pedemontana - video Ma la tratta bergamasca serve davvero?
In viaggio sulla Pedemontana che c’è già

A Malpensa con Pedemontana - video
Ma la tratta bergamasca serve davvero?

L’aeroporto di Malpensa già oggi si può raggiungere senza passare da Milano e utilizzando le tratte già operative di Pedemontana.

È quanto dimostra l’analisi fatta dalla nostra rivista green «eco.bergamo» che sarà in edicola domenica gratuitamente, allegata a L’Eco di Bergamo, con otto pagine dedicate proprio alla Pedemontana.

Il viaggio verso lo scalo, aggirando Milano ed evitando la trappola delle frequenti code sul tratto dell’autostrada A4 fra Sesto San Giovanni e Certosa, è raccontato in questo video. Il montaggio è stato curato da Maurizio Duci.

Pedemontana, quale futuro
Dell’autostrada Pedemontana va realizzata la tratta C da Cesano Maderno fino a Vimercate. Su questo aspetto sono praticamente tutti d’accordo. È sulla tratta D, da Vimercate a Osio Sotto, che i consensi sono in forte calo, soprattutto per quanto riguarda la parte in terra Bergamasca: un intervento che distruggerebbe l’unico corridoio verde esistente nell’Isola, cancellando circa un milione di metri quadrati di terreni agricoli e boschi.

In viaggio sulla Pedemontana che c’è già

In viaggio sulla Pedemontana che c’è già

Che la Pedemontana (A36) si farà, e si farà tutta, resta convinto l’ad di Concessioni Autostradali Lombarde, Paolo Besozzi. Ma già oggi l’assessore lombardo alle Infrastrutture e Trasporti, Alessandro Sorte, non esclude un’eventuale revisione del progetto.

Il completamento della tratta C fino a Vimercate avvicinerebbe infatti ancora di più la Pedemontana alla terra Bergamasca: giunti ad Agrate con l’A4, basterebbe prendere la Tangenziale Est verso Vimercate per imboccare poi l’A36 e andare direttamente a Malpensa, oppure a Como e Varese; tutto evitando non solo il nodo critico di Milano ma anche quello congestionato di Monza.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo in edicola il 9 aprile

© RIPRODUZIONE RISERVATA