Il punto su rifiuti e ciclabili  «eco.bergamo»  è gratis

Il punto su rifiuti e ciclabili
«eco.bergamo» è gratis

Torna in edicola il nuovo numero della rivista di green economy «eco.bergamo», il magazine specializzato sui temi della sostenibilità dell’efficientamento energetico, delle buone pratiche con un’attenzione al mondo dell’innovazione e delle startup. Domenica 6 marzo in edicola gratis con L’Eco di Bergamo

Una guida completa, otto pagine di inserto, su come fare correttamente la raccolta differenziata. Un viaggio lungo le piste ciclabili, alla scoperta di bellezze, del paesaggio ma anche degli ostacoli e dei limiti che presentano. E dalla mobilità dolce a quella del traffico cittadino, con la presentazione di un primo progetto per rendere il centro città meno soffocato dalle auto private, da via vai dei furgoni delle consegne o da autobus che circolano spesso più vuoti che affollati di utenti. E poi l’innovazione delle nostre imprese, il

mondo dell’economia che guarda alle startup cresciute dentro l’incubatore di Bergamo Sviluppo e che si propongono al sistema economico locale come futuri pilastri di una nuova crescita.

Parte da questi tre grandi temi il nuovo numero della rivista di green economy «eco.bergamo», la rivista che domenica 6 marzo torna in edicola gratuitamente in allegato con il quotidiano L’Eco di Bergamo.

Una raccolta sostenibile
Il nuovo bidoncino per la raccolta rifiuti munito di microchip e adottato dal Comune di Albino

Il nuovo bidoncino per la raccolta rifiuti munito di microchip e adottato dal Comune di Albino

Rifiuti: la raccolta differenziata è una risorsa importante. Rispettare le regole, seguire le norme, comportarsi correttamente consente di trasformare ogni scarto in materia prima, nuova e pronta da riutilizzare in un ciclo produttivo. Sono i presupposti dell’economia circolare: i rifiuti che vengono separati, raccolti e tornano ad essere materia prima. Alla base di questo ciclo virtuoso, però c’è solo un’azione: una raccolta differenziata corretta. Dove vanno buttati rifiuti come la pellicola dello yogurt una volta aperto, la carta argentata di un cioccolatino? E il cartone della pizza, la bottiglia dell’olio finita? I pezzi di uno specchio andato in frantumi? La rivista “eco.bergamo”, il magazine dedicato ai temi della sostenibilità e della green economy, ha dedicato un intero inserto a questo tema, declinando in una guida completa di otto pagine le regole base per la corretta raccolta differenziata. La guida e la rivista “eco.bergamo” saranno in edicola domani, domenica 7 marzo, in allegato gratuito con il quotidiano L’Eco di Bergamo.

E come esempio virtuoso ecco, in un video, la buona pratica del Comune di Albino

La ciclabile come non l’avete mai vista

Mobilità sostenibile significa anche bicicletta. E piste ciclabili. Una delle inchieste sviluppate nel nuovo numero di «eco.bergamo», in edicola domenica 6 marzo, mette in rilievo lo stato dell’arte delle ciclabili in città e sul territorio della provincia. Un viaggio in diretta, con il link a un video, dimostrerà quali sono le bellezze di ogni pista, il paesaggio che accompagna questi percorsi, ma anche i limiti, gli ostacoli, le difficoltà e le parti ancora incompiute, che rendono fruibili in molti casi solo una parte di queste piste.

Troppo traffico in città

E in tema di mobilità, nel prossimo numero di “eco.bergamo” la fotografia di quello che è il traffico in città, oggi. Dati e informazioni che svelano, per esempio – secondo un lavoro di ricerca degli studenti delle università di Bergamo e di Harvard – che quasi otto furgoni su dieci entrano in città quasi vuoti, con meno del 50% di carico. E solo uno su dieci entra con un pieno carico.
L’energia e la forza dell’innovazione
Silvio Sottocorno titolare della startup Groen Akkedis

Silvio Sottocorno titolare della startup Groen Akkedis

Torna l’appuntamento con eco.innovazione torna con due importanti appuntamenti. Il primo, un vero e proprio focus sulle regole e i criteri per depositare un brevetto, tutelare un’idea o proteggere un proprietà industriale. Regole che spesso non sono conosciute o, peggio, non vengono seguite per tutelare la propria imprese, mettendo così a rischio molte delle idee innovative alla base di un’azienda.

L’efficienza energetica

E in tema di innovazione la storia di un startup bergamasca, Groen Akkedis, ormai pronta alla sua exit. Sarà sul mercato dell’efficentamento energetico con un nuovo inverter per piccoli generatori, un dispositivo elettronico a misura di abitazione e, è questa la forza innovativa, a misura anche di singolo elettrodomestico come frigorifero, forno, lavastoviglie. L’altro aspetto di novità è la tenda fotovoltaica che funge da pannello solare: basta installarla su un balcone, in un giardino o all’ingresso di un esercizio commerciale per garantirsi la possibilità di catturare l’energia solare e trasformarla in energia elettrica.
Laudato sì’ commentata da Paolo Magri
Paolo Magri a un summit

Paolo Magri a un summit

Prosegue, nel nuovo numero di «eco.bergamo» anche la pubblicazione commentata dell’Enciclica di Papa Francesco «Laudato si’», presentando la prima parte del capitolo quinto. Per il Papa, “uscire dalla spirale di autodistruzione in cui stiamo affondando” è possibile attraverso il dialogo. Per dimostrarlo, il quinto capitolo, che vuole essere molto concreto, come dice il titolo “Alcune linee di orientamento e di azione”, scandaglia cinque ambiti nei quali il dialogo si rivela risolutivo.

In questo nuovo numero di «eco.bergamo» ci fermiamo al primo paragrafo che entra molto nel dettaglio degli sforzi della comunità internazionale per giungere ad accordi sulle politiche ambientali. Sulla scia della dottrina sociale della Chiesa, Francesco sostiene che i grandi summit iniziati negli anni Settanta del Novecento, sono destinati a rimanere sulla carta se non si rafforzano le istituzioni internazionali, oggi indebolite dal potere finanziario. Il commento è affidato al vice presidente e direttore dell’Ispi, Paolo Magri.

© RIPRODUZIONE RISERVATA