Expo ha chiuso i padiglioni Floreka rilancia e guarda avanti
Floreka manifestazione di Gorle

Expo ha chiuso i padiglioni
Floreka rilancia e guarda avanti

Expo ha chiuso, ma Floreka continua. Anzi rilancia e potrebbe diventare itinerante. L’edizione 2016 di Floreka, la mostra mercato di Gorle dedicata al verde, ai giardini e alle arti creative, sta prendendo forma ma guarda molto più avanti

Expo ha chiuso, ma Floreka continua. Anzi rilancia e potrebbe diventare itinerante. L’edizione 2016 di Floreka, la mostra mercato di Gorle dedicata al verde, ai giardini e alle arti creative, sta prendendo forma. Ma l’evento, dedicato a tutti gli appassionati del verde, organizzato dall’Associazione Petali e Parole in collaborazione con il Comune di Gorle, nell’ambito del più ampio progetto del Distretto dell’Attività Gate – green attractivity for Expo, viene richiesta anche da altri Comuni. La scorsa edizione, andata in scena a maggio negli spazi esterni della biblioteca, sono stati ospitati oltre 70 espositori, oltre a numerosi laboratori, proiezioni e incontri tecnici.

Giovanni Testa, sindaco di Gorle

Giovanni Testa, sindaco di Gorle

In arrivo una sorpresa
Grazie a questo ricco programma, la rassegna è diventata un punto di riferimento in tutta la Regione, a tal punto di essere desiderata da altri Comuni. «Molti Comuni – spiegano il sindaco Giovanni Testa e il vicesindaco Carla Cordioli – hanno chiesto di ospitare Floreka: per noi è una vera gioia ed è motivo di orgoglio essere da esempi per alcune realtà a noi vicini. È una rassegna dedicata a 360 gradi al mondo del verde e alle arti creative, nel pieno rispetto dell’ambiente e della diversità.

L’invito è ovviamente quello di partecipare alla prossima edizione che, secondo le prime indiscrezioni, sarà una vera e propria sorpresa. Quest’anno grazie ad Expo abbiamo puntato mondo sul tema «Nutrire il Pianeta, Energia per la Vita», prendendo il seme come simbolo della rassegna. Per la prima volta Floreka ha occupato il Parco dei Caduti di Gorle, dove è andata in scena la prima edizione de “Il Mercato di Floreka” che, proprio in occasione dell’Esposizione Universale, era dedicato alle eccellenze di prodotti agroalimentari locali e di artigianato».

Uno stand di Floreka

Uno stand di Floreka

La collaborazione con la scuola
Prendendo spunto dal Mercato di Floreka, l’amministrazione comunale ha deciso di istituire, a partire dalla prossima primavera, il mercato agricolo nell’area dell’ex Polveriera: «Definitivamente – continuano gli amministratori – partiremo con il progetto del mercato e, per mettere in sicurezza l’area, fra questo mese e il prossimo si sbloccheranno i lavori già pianificati per questo spazio: 50mila, suddivisi in eguale cifra per la realizzazioni di alcuni bagni e per l’installazione di alcune colonnini per l’energia, fruibili agli espositori che occuperanno il parco. Il mercato agricolo, con prodotti locali e sostenibili, andrà in scena una volta al mese la domenica».

L’attenzione per il verde, infine, si rivela anche in un nuovissimo progetto in collaborazione con l’istituto scolastico e, in modo particolare, con la scuola primaria: «Abbiamo avviato – concludono Testa e Cordioli – un orto didattico, una piccola porzione di terreno all’interno della scuola che consentirà agli studenti di prendersi cura dei prodotti della terra e di comprendere la stagionalità della frutta e della verdura che trovano ogni giorno in tavola».

© RIPRODUZIONE RISERVATA