In edicola la rivista eco.bergamo gratis con L’Eco di Bergamo
Foto copertina eco.bergamo ottobre 2015 (Foto by Simone Casiraghi)

In edicola la rivista eco.bergamo
gratis con L’Eco di Bergamo

Una guida completa con tutte le novità sulla casa e gli obblighi che scattano già da lunedì 12 ottobre per chi vuole vendere o affittare casa. Un numero ricco anche di molti approfondimento, dall’ambiente con un’intervista a Luca Mercalli sulla sostenibilità “finora mancata”, le relazioni fra ambiente e uomo, una sezione dedicata alle startup e all’innovazione delle imprese.

Nuovo appuntamento con “eco.bergamo”, la rivista di green economy del quotidiano L’Eco di Bergamo. Il nuovo numero del magazine sarà in edicola gratuitamente allegato all’Eco di Bergamo, domenica 11 ottobre. Ricco di novità, servizi e approfondimenti anche questa nuova edizione. A cominciare dal primo importante appuntamento che interessa la casa e i suoi proprietari.

Le novità sulla casa
Da lunedì 12 ottobre, infatti cambiamo moltissime regole intorno alla propria abitazione, e per primi interesseranno coloro che hanno intenzione di vendere un immobile o un appartamento o chi vuole affittare una casa.

L’hanno definita una vera rivoluzione della normativa che riguarda tutto il mondo immobiliare e dell’edilizia. Un percorso in due tappe: la prima novità scatterà il prossimo gennaio 2106 ed è la legge regionale che introdurrà le regole edili da seguire per costruire nuovi edifici o ristrutturare immobili esistenti seguendo solo e obbligatoriamente i principi della casa “a consumo quasi zero”. Ma già domani 12 ottobre, scatta il primo passaggio concreto di questo percorso. Chi vuole affittare o vendere una casa sarà obbligato a presentare insieme all’atto di compravendita o di locazione il nuovo Ape, l’Attestato di prestazione energetica dell’immobile sottoposto all’accordo.

ll nuovo metodo, infatti, passa dalle otto classi di efficienza alle attuali 10 classi: confermata invece la progressione classica da G, la peggiore e a più alto consumo energetico, alle quattro migliori A1, A2, A3 e A4, le più efficienti.

Parte proprio da questa novità il nuovo numero del mensile di green economy, “eco.bergamo”, un tema che viene approfondito in ogni dettaglio, dalle nuove regole ai nuovi modelli, dagli obblighi fino alle nuove scadenze, tutto nelle pagine di un intero inserto dedicato alla nuova normativa destinata a coinvolgere tutti i proprietari di casa. Il nuovo numero del magazine con l’intera guida al nuovo modello Ape 2015 è in edicola, gratuitamente, domenica 11 ottobre in allegato gratuito al quotidiano L’Eco di Bergamo.

L’ambiente e l’uomo

Luca Mercalli

Luca Mercalli

Dall’efficienza alla sostenibilità. Fra i servizi del nuovo numero di eco.bergamo una serie di approfondimenti sul tema dell’ambiente, della relazione fra ambiente e uomo, e le sue attività a cominciare da un’intervista con il meteorologo Luca Mercalli che sarà ospite della Settimana dell’Energia, l’evento organizzato da Confartigianato Bergamo dal 18 al 24 ottobre mettendo al centro i temi dell’energia per le imprese.

E di imprese si parla anche nel focus dedicato alle startup innovative e alle iniziative per supportare la nascita di nuove imprese. Fra questa la presentazione di una storia d’impresa, una startup che ha puntato su quello che definisce il lavoro del futuro: il pilota di droni.

Carlo Facchetti titolare della startup Geoskylab

Carlo Facchetti titolare della startup Geoskylab

Ma nel nuovo numero di eco.bergamo abbiamo visitato in anteprima assoluta e vi raccontiamo per la prima volta il nuovo spazio interamente dedicato alle imprese startup del settore manifatturiero dell’incubatore d’impresa di Bergamo Sviluppo, al Point di Dalmine. Un nuovo spazio per consentire lo sviluppo di nuove prospettive imprenditoriali.

Continuiamo anche la nostra lettura dell’Enciclica di Papa Francesco “Laudato si’” mettendo in particolare evidenza come l’uomo sia particolarmente insensibile, fin quasi a chiudere gli occhi di fronte al deterioramento della qualità della vita. Si perpetuano comportamenti autodistruttivi che contribuiscono al dissesto del pianeta e sono presagio di nuove guerre. L’analisi della psicologa Maria Simonetta Spada, dell’Ospedale di Bergamo, è illuminante in questo senso: le tragedia che vediamo in tv ci lasciano impotenti, così facciamo finta di non vederle. Ma la ricetta esiste: ridare poter al singolo e far capire che quello che lui fa conta.

Nel nuovo numero di eco.bergamo in edicola gratuitamente con L’Eco di Bergamo domenica 12 ottobre, un servizio di approfondimento anche sull’ultimo mese di Expo, visto dai sindaci della nostra provincia: ormai, quasi due su tre comuni hanno sottoscritto gli impegni della Carta di Milano. E nella rivista continuiamo a raccontare le iniziative e le misure concrete che hanno adottato per rispettare quell’impegno. Torre Boldone, Treviglio, e Seriate sono i Comuni protagonisti della nuova puntata.

© RIPRODUZIONE RISERVATA