Nuove imprese alla sfida della Start Cup Bergamo

Nuove imprese alla sfida
della Start Cup Bergamo

È decollata la sesta edizione di Start Cup Bergamo, la competizione tra idee di impresa organizzata dal Cyfe (Centre for Young and Family Enterprise) dell’Università di Bergamo. Si parte sempre da lì: dalle idee. Che però da sole non bastano: per avviare un progetto imprenditoriale di successo servono conoscenza, esperienza, tempo.

È decollata la sesta edizione di Start Cup Bergamo, la competizione tra idee di impresa organizzata dal Cyfe (Centre for Young and Family Enterprise) dell’Università di Bergamo. Si parte sempre da lì: dalle idee. Che però da sole non bastano: per avviare un progetto imprenditoriale di successo servono conoscenza, esperienza, tempo.

«E questo è il nostro obiettivo - spiega il direttore di Start Cup Bergamo Tommaso Minola - non siamo solo una competizione, ma un vero e proprio percorso concreto a sostegno di chi ha un’idea e vuole metterla in pratica». L’obiettivo è quello di ridurre il tasso di mortalità delle nuove start up: chi si è iscritto (il termine era il 14 giugno) viene inserito in un percorso di formazione supportato da tutor del mondo universitario, di associazioni di categoria e imprenditori, grazie al quale si apprenderanno le migliori tecniche di sviluppo imprenditoriale.

Il gran finale è previsto per ottobre all’interno di BergamoScienza, con la possibilità per i vincitori di partecipare poi alle fasi regionali e nazionali. L’evento è organizzato in collaborazione con il gruppo Giovani imprenditori di Confindustria Bergamo, Bergamo Sviluppo, Banca Popolare di Bergamo, Associazione Bergamo-Scienza, Jacobacci & Partners e Talent Garden Bergamo.

«Una sinergia essenziale, perché da soli non si va da nessuna parte - spiega il presidente Cyfe Lucio Cassia - stiamo costruendo insieme un ecosistema per l’innovazione, trasformando la cultura del lavoro in cultura dell’innovazione».

Due le grosse novità per quest’anno. La prima è la collaborazione con aziende che metteranno a disposizione le proprie competenze per supportare alcuni progetti di Start Cup di Bergamo. In particolare, Unica Point «adotterà», fornendo assistenza diretta, i migliori progetti di giovani della zona Isola Bergamasca, Valle San Martino e Bassa Valle Imagna che verranno premiati nella fase finale di Start Cup Bergamo; Microsoft e Fondazione Filarete; e Res, società operante nel settore Ict.

La seconda novità di questa edizione è che si è partiti con StartupLive in collaborazione con Tag Bergamo. StartupLive è stata una tre giorni che si è svolta nei locali di Tag#inthecity in piazza Vittorio Veneto, da venerdì 5 a domenica 7 giugno: chi aveva un’idea imprenditoriale ma non ancora un team o ch voleva aggregarsi a compagnie imprenditoriali già costituite ha potuto mettersi in gioco e avviare una start up con il supporto di aziende e investitori che collaborano all’evento. «Non abbiamo creato imprese in tre giorni - spiega Alberto Trussardi, fondatore Tag Bergamo – ma abbiamo sicuramente insegnato il valore del networking».


© RIPRODUZIONE RISERVATA