La Campionaria è come una piazza Lascia il tuo messaggio a BergamoTv

La Campionaria è come una piazza
Lascia il tuo messaggio a BergamoTv

Domenica pomeriggio i visitatori della Fiera Campionaria, in corso in via Lunga, potranno diventare i protagonisti di un mini spot per Bergamo Tv con l’iniziativa «Lascia un messaggio a chi vuoi tu e rivediti su Bergamo tv».

Nel nostro spazio de L’Eco Café verrà allestito un corner con una piccola scenografia dove chi ci verrà a trovare potrà lasciare un messaggio.

«Le persone che passeranno dal nostro stand saranno invitate a sedersi nel nostro corner davanti alla telecamera di Bergamo Tv – spiega Martina Stucchi, responsabile de L’Eco Café –. Si potrà lasciare un messaggio che può essere un frase spiritosa, un saluto o un’osservazione sulla fiera. Questi messaggi verranno registrati e mandati in onda su Bergamo tv come intermezzi e mini spot, e verranno replicati in diverse occasioni».

Lo stand del L’Eco café alla Fiera

Lo stand del L’Eco café alla Fiera
(Foto by FotoBerg)

Al corner de L’Eco Café ci sarà anche la mascotte di Expo, «Foodie», con i suoi amici. Lettori e telespettatori sono attesi davanti alle telecamere di Bergamo Tv, per essere intervistati dai suoi giornalisti, domenica pomeriggio, dalle 15 alle 18. La stessa iniziativa verrà replicata domenica prossima, sempre nella stessa fascia oraria.

Intanto al polo fieristico di via Lunga con la «Campionaria» è come una piazza aperta. Il taglio del nastro è avvenuto con numerose autorità arrivate per inaugurare la «fiera delle fiere», come la chiamano gli organizzatori di ente Fiera Promoberg. Tre i padiglioni, 500 gli stand.

Un evento vissuto come una festa, capace di richiamare migliaia di persone: «Puntiamo sul concetto di piazza, sull’accoglienza delle persone in un luogo piacevole e ovviamente professionale – spiega Stefano Cristini, direttore di ente Fiera Promoberg –. Il futuro è sulle aziende di qualità, già per questa edizione abbiamo fatto un’ulteriore selezione sugli espositori. Un altro segmento sui cui abbiamo puntato e che fa da padrona è l’enogastronomia».

Due pagine su L’Eco di Bergamo del 26 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA