L’Eco café fa tappa a Parre
C’è la sagra degli scarpinocc

L’Eco café sabato 23 agosto fa tappa a Parre: un paese tutto da gustare, meglio se prendendo il giusto tempo per assaporarlo a dovere. Chi ha l’occasione di farlo scopre innanzitutto la forza della sua gente.

L’Eco café fa  tappa a Parre  C’è la sagra degli scarpinocc
Al lavoro per i leggendari scarpinocc di Parre

L’Eco café sabato 23 agosto fa tappa a Parre: un paese tutto da gustare, meglio se prendendo il giusto tempo per assaporarlo a dovere. Chi ha l’occasione di farlo scopre innanzitutto la forza della sua gente, ben disposta a mantenere la propria identità.

Gli scarpinocc serviti sotto la nuova struttura dell’oratorio sono frutto proprio di questa predisposizione, spinta da un’altra marcia in più: il senso di comunità. E lo si vede quando capita qualcosa di particolare, basti ricordare il ritorno pochi giorni fa del maratoneta Michele Palamini dagli Europei di Zurigo, quando con un rapido tam-tam al cellulare si è messo in moto mezzo paese per fargli la festa.

C’è una comunità vera con la voglia di stare insieme e soprattutto di fare: non per niente negli anni a Parre è cresciuta una sagra come quella che anima questo fine settimana. Anche il parroco ha pensato di dotare l’oratorio di una grande struttura dove dare riparo a tutte le occasioni delle associazioni e testando un’altra dote dei parrocchiani: la generosità.

Alla sagra degli scarpinocc questa sera non bisogna perdere L’Eco café. Oltre a un buon caffè Mogi per tutti, fino esaurimento scorte, una pagina storica del nostro quotidiano che parla di Parre; immagini di un tempo grazie a Storylab; offerte grazie alle promozioni di Kauppa. Sempre al banco di Storylab è possibile portare immagini storiche che verranno inserite nell’apposita piattaforma multimediale.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo del 23 agosto

© RIPRODUZIONE RISERVATA