Mercatanti, 120 bancarelle dall’Europa Ci sarà L’Eco café: sondaggio sul centro

Mercatanti, 120 bancarelle dall’Europa
Ci sarà L’Eco café: sondaggio sul centro

«Mercatanti in fiera» è l’evento all’aperto clou e «popular» di inizio autunno, dove artigianato e gastronomia portano sul Sentierone tutta l’Europa, dalla Lapponia alla Grecia. Da venerdì (e fino a domenica), si prepara ad accogliere migliaia di persone, con un obiettivo: superare il record della scorsa edizione, che ha visto passare tra gli stand 120 mila visitatori.

Per farlo, gli organizzatori, Anva Confesercenti Bergamo, hanno selezionato delle novità, dedicate ai golosi – dal pandolce ungherese al succo di rose polacco – e alle appassionate di vintage con accessori moda da Parigi e perle naturali dalla Russia. E tra le new entry di Mercatanti, arrivata alla sua 13ª edizione, c’è anche L’Eco café, la nostra redazione itinerante, pronta ad accogliere lettori e amici de L’Eco.

La kermesse si propone nel salotto cittadino con 120 espositori, di cui 80 stranieri provenienti da Spagna, Francia, Inghilterra, Germania, Austria, Olanda, Belgio, Irlanda, Grecia, Russia, Ungheria, Repubblica Ceca, Slovenia, Polonia e Finlandia. Non manca una buona rappresentanza italiana, con due novità: l’acetaia di Modena e il peperoncino.

Una nuova presenza, anche in chiave solidale, è quella dello stand del Patronato San Vincenzo con la linea di t-shirt artistiche stampate dai ragazzi del progetto Pigmento (il ricavato andrà a sostenere le attività del Patronato). Tengono banco i tradizionali espositori, dai formaggi francesi ai bulbi olandesi. Come sempre saranno allestiti tavoli dove poter pranzare o cenare, con wurstel e birra, paella, carne alla brace e altre specialità gourmand.

Chi verrà a trovarci a L’Eco café verrà omaggiato de L’Eco café news con la pagina storica dedicata al Santo Pontefice Giovanni XXIII, nel giorno della sua elezione, il 28 ottobre 1958 (fino a esaurimento scorte).

Una scelta non certo casuale, visto che l’11 ottobre, anniversario della canonizzazione, è una data riconosciuta a livello universale da un decreto firmato da Papa Francesco, che ha inserito nel Calendario Romano generale le feste dei due Santi Pontefici Giovanni XXIII (11 ottobre) e Giovanni Paolo II (22 ottobre).

Allo stand si parlerà del futuro del centro, con un sondaggio fra la gente.

Leggi di più su L’Eco di Bergamo dell’8 ottobre


© RIPRODUZIONE RISERVATA