Venerdì 01 Ottobre 2004

Sciopero dei bancari adesione massiccia

Per i sindacati lo sciopero dei bancari ha raccolto l’85% delle adesioni tra il personale e ha determinato la chiusura del 90% degli sportelli della Bergamasca. Il nuovo sciopero, dopo quello del 10 settembre scorso ha sempre lo stesso motivo: secondo le associazioni sindacali, la piattaforma di rinnovo del contratto nazionale, approvata dalla stragrande maggioranza della categoria e presentata da quasi un anno, non ha ancora trovato risposte adeguate dalla controparte. Falcri, Fiba Cisl, Fisac Cgil e Uilca lamentano l’atteggiamento dell’Abi affermando che: «l’organismo datoriale con la propria rigidità ha portato alla chiusura della trattativa». Tra le principali richieste dei lavoratori una corretta regolamentazione dell’orario di lavoro, modalità meno precarie di assunzione e un aumento delle retribuzioni calcolato in base alla crescita del costo della vita.Stando ai dati forniti dagli istituti bancari bergamaschi, al Credito Bergamasco le adesioni allo sciopero hanno raggiunto il 63%. Alcuni sportelli sono comunque rimasti aperti. Per quanto riguarda il San Paolo Imi, le adesioni allo sciopero hanno riguardato il 59% del personale. 16 le filiali rimaste aperte, mentre 70 hanno chiuso i battenti.

(04/10/2004)

v.zenoni

© riproduzione riservata

Tags