Venerdì 04 Giugno 2010

Mazzoleni: «Le risorse umane
principale capitale di un'azienda»

«L'eccellenza è quello che noi facciamo tutti i giorni». È con un aforisma di Aristotele che il presidente di Confindustria Bergamo, Carlo Mazzoleni, ha sintetizzato il senso dei riconoscimenti per le «Eccellenze al lavoro 2010», premio all'operosità e alla professionalità quest'anno conferito a 54 dipendenti di altrettante aziende iscritte all'associazione degli industriali.

Di fronte alla platea numerosa che affollava il Centro congressi Papa Giovanni XXIII (che ha seguito l'assemblea generale di Confindustria Bergamo svoltasi a porte chiuse), Mazzoleni ha sottolineato l'importanza che rivestono le risorse umane per un'impresa: «Siete il principale capitale di un'azienda – ha detto - e quello che vogliamo sottolineare è che siete straordinari collaboratori e una risorsa per il territorio stesso, perché portatori di ideali e valori etici».

E se la crisi economica ha inevitabilmente segnato le imprese bergamasche, Mazzoleni ha evidenziato che «sappiamo che la sopravvivenza delle aziende ha richiesto sacrifici importanti e personalmente ho visto miei colleghi vivere travagli personali», ma è importante, secondo il presidente degli industriali, che si sia colto lo spirito con cui sono state prese le decisioni, non certo per penalizzare le persone, ma nella logica di rilanciare l'azienda a beneficio di tutti.

Il riconoscimento «goccia di cristallo» consegnato ai premiati sta proprio a significare la qualità che distilla dall'impegno, perché «le eccellenze si manifestano nel tempo e voi lo avete dimostrato lavorando in azienda da tempo, in alcuni casi da svariate decine di anni, e questo fa di voi uomini eccellenti».

A mettere poi l'accento sulla valorizzazione del manifatturiero è stato il prefetto di Bergamo, Camillo Andreana, precisando che «è una ricchezza per la nazione e per l'Europa, che sembra perdere colpi in questo settore». La sua tutela è necessaria ed è altrettanto importante puntare sui giovani e sulla loro formazione, secondo il prefetto.

A questo proposito Mazzoleni ha annunciato che presto proporrà una cerimonia di premiazione per l'eccellenza allo studio, in cui saranno coinvolti i migliori studenti delle scuole medie e superiori.

Il presidente della Provincia, Ettore Pirovano, ha precisato che «è un onore essere fra gente che lavora e che potrebbe insegnare come si fa a lavorare ma soprattutto a vivere». Il primo cittadino di Bergamo, Franco Tentorio, ha invece rimarcato l'importanza della collaborazione fra datori di lavoro e lavoratori, che è «uno dei grandi valori nostra comunità», sottolineando inoltre che «dall'ottimista nato che sono vedo la fine tunnel».

Del resto, ha affermato il sindaco, quando c'è l'impegno, l'ottimismo oltre che ad essere doveroso è ampiamente giustificato. A conferire il riconoscimento ai dipendenti sono stati direttamente i titolari e rappresentanti delle aziende.

Fra i premiati c'è chi si è distinto, oltre che per la preziosa collaborazione, per la conoscenza di 5 lingue straniere, per il numero di anni in cui ha lavorato nella stessa azienda (chi a partire dai 15 anni), per le capacità manageriali e anche chi, come Marisa Facoetti, dipendente della Mazzoleni Trafilerie Bergamasche, «mi sopporta tutti i giorni», ha scherzato Mazzoleni, che ricopre la carica di presidente e consigliere delegato dell'azienda.

Durante l'assemblea che ha preceduto le «Eccellenze al lavoro 2010» sono state consegnate delle menzioni speciali di Confindustria Bergamo a tre aziende associate da oltre 50 anni: Alltub Italia, Cereria Bertoncini, Officine Vittorio Villa; inoltre, è stato consegnato alla San Pellegrino il premio per aver vinto il concorso «Sistemi di inserimento al lavoro delle categorie svantaggiate», iniziativa del Gruppo Giovani Imprenditori, giunta alla quinta edizione, promossa in collaborazione con Federmanager Bergamo.

F. B.

r.clemente

© riproduzione riservata