Lunedì 04 Ottobre 2010

Tracciabilità rifiuti: doppio regime
per settemila aziende bergamasche

È in vigore da sabato, 1° ottobre, il Sistri, il nuovo sistema di tracciabilità dei rifiuti. La conferma è stata pubblicata sulla Gazzetta Ufficiale n. 230 contente il decreto ministeriale del 28 settembre 2010. Il decreto include però una proroga: il termine per la consegna alle aziende dei dispositivi usb e delle black box è stato spostato al 30 novembre e, di conseguenza, per permettere alle aziende interessate di familiarizzare con le nuove procedure elettroniche, fino al 31 dicembre vige, per chi è già in possesso dei dispositivi, il doppio regime, cartaceo e digitale.

Il rinvio si è reso necessario perché non tutti i soggetti interessati hanno ricevuto la chiavetta usb, le black box e il sistema di videosorveglianza.
Nella nostra provincia sono circa settemila le aziende interessate al nuovo sistema che, gestito dal Comando carabinieri per la Tutela dell'Ambiente, consente l'informatizzazione dell'intera filiera dei rifiuti speciali a livello nazionale e dei rifiuti urbani per la Campania permettendo un controllo più costante e aggiornato sui flussi dei rifiuti.

L'intento è quello di realizzare una gestione innovativa ed efficiente di un processo complesso e vario per garantire una maggiore trasparenza e combattere con più forza il traffico illecito e lo smaltimento illegale dei rifiuti.

Dal sistema sarà, così, possibile ricavare flussi di informazioni che consentiranno di adempiere agli obblighi previsti dalla normativa comunitaria e di rispondere alle necessità di ciascuna istituzione coinvolta.

Le imprese interessate (tra queste i distributori di carburante e tutte le aziende che producono, trasportano e smaltiscono rifiuti pericolosi) sono dotate di una chiavetta usb, necessaria per ciascuna unità locale e per ciascun mezzo dedicato al trasporto di rifiuti speciali, e di black box per monitorare il percorso di ogni veicolo utilizzato.

Le imprese hanno a disposizione una lista di officine autorizzate per effettuare l'installazione dei dispositivi, affidati in comodato d'uso e consegnati con le credenziali e le relative istruzioni.

In tutta questa operazione, l'area Sistemi gestionali di Ascom è a disposizione degli operatori interessati per informare, formare e affiancare le imprese nella distribuzione dei dispositivi tecnologici e in tutta la fase di implementazione e piena operatività del sistema. Per informazioni chiamare il numero 035.4120325.

r.clemente

© riproduzione riservata