Domenica 28 Novembre 2010

La Framar festeggia 40 anni
sbarcando al Kilometro Rosso

Per arrivare alle vette del pulito non ha mai avuto paura di «sporcarsi le mani». Ha lavorato duro Francesco Maffeis per far crescere la sua Framar: non c'erano orari, o difficoltà che non si potessero superare, e ora che è diventata una delle aziende leader del mercato italiano nel settore «cleaning», tagliando il traguardo dei 40 anni con 660 dipendenti e sbarcando al Kilometro Rosso, la tentazione di guardarsi alle spalle potrebbe essere forte.

Invece no: «Guardi, non sono abituato, io vado avanti, non mi volto mai: continuo ad alzarmi alle 5,30 del mattino come quando facevo il muratore. E vado ancora sui luoghi di lavoro, non per controllare i dipendenti, ma per incoraggiarli e complimentarmi se è il caso. I figli mi dicono: devi stare in azienda, fare il presidente, ma io resto un operativo: è la mia filosofia, non la cambio certo a 64 anni suonati».

Famiglia contadina di Brusaporto, dodicesimo di 14 figli, da giovane ha fatto di tutto: dal garzone, al fornaio, senza smettere di coltivare la terra a cui resta ancestralmente legato. Nel 1970 fonda la sua azienda: è solo. «Non ho avuto paura, ho puntato sulla qualità, fin da allora: quella paga sempre». 

Gli anni Ottanta e Novanta sono di crescita tumultuosa, intanto la famiglia cresce: sposato con la signora Rina, Francesco ha 4 figli maschi che gradualmente entrano in azienda. Oggi Giovanni Filippo (37 anni) è direttore generale, Simone (33) responsabile dell'amministrazione, Luca (31) capo della logistica mentre Andrea (27) cura la parte immobiliare.

Anche l'approdo al Kilometro Rosso, per il fondatore di Fra.Mar «è un traguardo meraviglioso, che premia i nostri sforzi in ricerca e innovazione, ma che va condiviso con chi umilmente, in tutti questi anni, giorno dopo giorno ha contribuito a far crescere questa azienda».

Leggi di più su l'Eco di domenica 28 novembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata