Domenica 19 Dicembre 2010

Lombardia, anche nel 2011
la ripresa resterà a guardare

Il 2011 sarà un anno di «stand by della ripresa». È quanto profila per la Lombardia l'ultimo scenario di previsione di Unioncamere regionale su dati Prometeia. E in un contesto di risalita ancora tentennante, non è una buona prospettiva, anche se la Lombardia continuerà a fare meglio della media nazionale.

Già quest'anno la regione si conferma più dinamica rispetto all'andamento dell'intero Paese. Il tasso di crescita del Prodotto interno lordo nazionale è dato all'1,1%. Per la Lombardia, invece, l'analisi tracciata a ottobre prevede una chiusura d'anno a più 1,7%.

Su entrambi i fronti però l'anno prossimo ci sarà un rallentamento: il Pil nazionale si fermerà a più 0,8%, mentre la Lombardia arriverà a più 1,2%. L'accelerazione a livello regionale è attesa per gli anni successivi: già il 2012 dovrebbe risalire con un incremento del Pil dell'1,6% e ancor più per il 2013 si prevede di sfiorare il 2% (1,9%).

C'è in questo caso un ritocco al rialzo dallo scenario precedente, tracciato a luglio, che si fermava a più 1,5% e più 1,7% rispettivamente per il 2012 e il 2013.

Leggi di più su L'Eco di Bergamo del 19 dicembre

r.clemente

© riproduzione riservata

Tags