Lunedì 27 Dicembre 2010

Valbrem, ok con firma separata
Garanzie per i lavoratori

Si chiude la vertenza alla Valbrem con una firma separata. La FIM trova l'accordo con l'azienda sull'accordo quadro, che porta alla cassa in deroga per tre mesi e, da qui, alla “speciale” fino a marzo del 2012. Da gennaio partiranno gli ammortizzatori per i lavoratori di Lenna e Presezzo, per i quali si avvieranno anche le procedure per la mobilità volontaria fino alla durata di tutta la cassa.

La firma porta anche a un impegno della direzione al ricollocamento dei lavoratori, grazie all'impiago di un advisor che cercherà sul territorio soluzioni occupazionali (di questo si parlerà in un incontro ad hoc il prossimo 31 gennaio), mentre proseguiranno i ragionamenti con Provincia e Confindustria in questo senso.

“Abbiamo richiesto fino alla noia che l'azienda si facesse carico di quei lavoratori che al termine delle casse fossero ancora “in forza” alla Valbrem, ma non ci è stato concesso. Per questo – dice Gianfranco Maifredi, della FIM CISL -, vicini all'ora X, forti anche delle indicazioni delle assemblee, abbiamo privilegiato la possibilità di fornire tutele al lavoratore che senza accordo non ci sarebbero state. Abbiamo evitato il peggio. Dispiace che non abbia adetrito la FIOM, ma era forte il rischio di lasciare i lavoratori scoperti. Ci attende ora una fase di gestione per eventuali ricollocazioni che dovremo attivare con Provincia, azienda e Confindustria".

e.roncalli

© riproduzione riservata

Tags