Sabato 02 Aprile 2011

Fisco, la stagione parte dai 730
Al lavoro 454 Caaf bergamaschi

È già partita la stagione fiscale 2011 dei Caaf bergamaschi, per l'assistenza e la compilazione dei 730 e, a seguire, dell'Unico 2011. Per far fronte alle necessità del nostro territorio, sono attivi quest'anno, in totale, 454 punti di accoglienza, di cui 141 sedi, in cui avviene la compilazione diretta della dichiarazione, e 313 recapiti, in cui si raccoglie la documentazione per poi restituire al contribuente, in un secondo momento, la dichiarazione.

A gestire queste strutture sono una ventina di enti. E nel 2010 sono state lavorate circa 306 mila dichiarazioni (un dato stabile rispetto al 2009). Il modello 730 può essere presentato dai pensionati e i lavoratori dipendenti, compresi i lavoratori italiani che operano all'estero, per i quali il reddito è determinato sulla base della retribuzione convenzionale definita annualmente con apposito decreto ministeriale; le persone che percepiscono indennità sostitutiva di reddito di lavoro dipendente; i soci di cooperative di produzione e lavoro, di servizi, agricole e di prima trasformazione di prodotti agricoli e di piccola pesca; sacerdoti della Chiesa cattolica; giudici costituzionali, parlamentari nazionali e altri titolari di cariche pubbliche elettive.

È possibile l'utilizzo di questo modello per persone impegnate in lavori socialmente utili; lavoratori con contratto a tempo determinato inferiore all'anno: questi lavoratori si rivolgano al sostituto d'imposta se il lavoro dura dal mese di aprile al mese di luglio 2011 e a un Caaf dipendenti o a un professionista abilitato, se il lavoro dura almeno dal mese di giugno al mese di luglio 2011 e si conoscono i dati del sostituto d'imposta per il conguaglio. Ma anche il personale della scuola con contratti a tempo determinato (che può rivolgersi al sostituto d'imposta, Caaf dipendenti o professionista abilitato, se il contratto dura almeno da settembre 2010 a giugno 2011), i lavoratori con solo redditi da collaborazione coordinata e continuativa, almeno da giugno e luglio 2011 e conoscono i dati del sostituto d'imposta per il conguaglio, e i produttori agricoli esonerati dalla dichiarazione dei sostituti d'imposta. Con le stesse condizioni, può utilizzare questo modello chi presenta la dichiarazione per conto di persone incapaci, compresi i minori.

I redditi che vanno dichiarati col 730 riguardano lavoro dipendente e redditi assimilabili a questo, terreni e fabbricati, di capitale, lavoro autonomo senza partita Iva, redditi diversi e alcuni redditi soggetti a tassazione separata. È obbligato a presentare il modello Unico, anziché il 730, chi: nel 2010 ha posseduto redditi d'impresa, anche come partecipazione, o di lavoro autonomo con partita Iva, o diversi, o plusvalenze derivanti da cessione di partecipazioni qualificate o derivanti da cessione di partecipazioni non qualificate in società residenti in Paesi o territorialità a fiscalità privilegiata, i cui titoli non sono negoziati in mercati regolamentati, o redditi provenienti da trust, come beneficiario.

Leggi di più su L'Eco di sabato 2 aprile

m.sanfilippo

© riproduzione riservata