Lunedì 11 Aprile 2011

Con Young Trussardi
ripensa al design

Il 12 aprile, in occasione del Salone del Mobile di Milano, Trussardi lancia il progetto «Trussardi MY Design - 100 Collection». Concepita da Michael Young per sintetizzare i valori della maison e dedicata alle celebrazioni del centenario del marchio, questa nuova collezione si unisce all'impegno del Gruppo Trussardi per un nuovo Made in Italy, accanto alla moda, all'arte e alla cucina.

Trussardi è da sempre impegnato nella ricerca e nell'innovazione, fin dalla sua fondazione nel 1911. Negli anni '80 e negli anni '90 il marchio ha espresso uno stile di vita ricco di oggetti e prodotti che hanno costituito l'archivio da cui nasce l'ispirazione per le nuove collezioni di Trussardi Design. Dagli Inside, oggetti da scrivania in radica e metallo, al telefono Trussardi, dalle collaborazioni prestigiose con Alitalia, Alfa Romeo, Vespa, Mini, Busnelli alla bicicletta Trussardi diventata un'icona di eleganza, i progetti Trussardi uniscono la tradizione artigiana e la qualità assoluta con le forme e lo stile contemporaneo.

Gli oggetti di Michael Young nascono proprio da una ricerca negli archivi Trussardi con l'obiettivo di rileggere la storia del marchio e i suoi valori e trasformarla in un repertorio di ispirazioni per i suoi nuovi prodotti contemporanei. La 100 Collection coniuga i valori distintivi del marchio e la sua qualità Made in Italy con l'abilità nello sviluppo di nuovi materiali e nuove tecnologie tipiche del mondo asiatico. La nuova collezione unisce cento anni di tradizione italiana nella pelletteria con le forme e le tecnologie dell'Asia contemporanea. Fin da quando ha trasferito il suo studio a Hong Kong, cinque anni fa, il designer inglese si è specializzato nel creare connessioni tra il design contemporaneo e le abilità tecniche dell'industria locale cinese.

La 100 Collection è un nuovo punto di vista sul dialogo tra Oriente e Occidente, una collaborazione tra le massime espressioni dell'alta qualità, dello stile e dell'innovazione tecnologica. Per l'occasione Michael Young ha inoltre realizzato un'installazione monumentale in Piazza della Scala utilizzando i Links, moduli in alluminio dorato altamente tecnologici, che hanno richiesto oltre due anni di studio. Con i quattro elementi base dei Links è possibile costruire strutture modulari infinite, leggere e facilmente trasportabili. L'installazione in Piazza della Scala abbraccia la scultura di Leonardo da Vinci, simbolo del rapporto tra gli uomini e la tecnica, e sarà visibile durante tutto il periodo del Salone del Mobile, fino al 18 aprile.

fa.tinaglia

© riproduzione riservata