Domenica 25 Settembre 2011

Martèl, supercommessa dal Brasile
Segnale di fiducia per la Valgandino

In un periodo di crisi generalizzata dell'economia e di stallo del lavoro che ha colpito in modo particolare la Valle Seriana, un segnale positivo di fiducia viene da un'azienda della Valgandino, zona particolarmente penalizzata dalle recessione e che deve fare i conti con un disagio profondo, specie sul fronte dell'export, che in passato era stato tra i suoi punti di forza.

Dalla Martèl srl arriva invece un'inversione di tendenza: l'azienda di Gandino, specializzata in impianti per il trattamento e il condizionamento dell'aria, con reparti produttivi ubicati a Casnigo nel complesso ex Dell'Acqua, è pronta infatti per uno sbarco in grande stile in Brasile.

La ditta di cui è titolare Massimo Bertocchi, ha infatti ricevuto dalla PetroquimicaSuape, colosso petrolchimico brasiliano sorto nello stato di Pernambuco, un commessa per complessivi 2.124.000 euro così ripartiti: 307 mila euro per la progettazione di impianti di condizionamento aria destinati ad una grossa filatura a Ipojuca per l'umidificazione degli ambienti, 715 mila per la fornitura di materiali (componenti realizzati con tecnologia Martèl) e 1.100.000 euro per l'installazione, la supervisione e il collaudo finale delle centrali in opera.

Il contratto con la società committente è già stato firmato e l'azienda bergamasca ha già ricevuto un acconto di 93 mila euro per l'inizio della progettazione. Per la Martèl, fondata nel 1986 da Franco Bertocchi, scomparso nell'agosto scorso, imprenditore di vecchio stampo che si era fatto le ossa con la Idrotermica Valle Seriana prima di lanciarsi nella sfida dell'impresa industriale proseguita dal figlio Massimo, è una boccata d'ossigeno vitale che irrobustisce la faticosa ripresa registrata dall'azienda già dal 2010.

Leggi di più su L'Eco di domenica 25 settembre

m.sanfilippo

© riproduzione riservata