Domenica 08 Gennaio 2012

Cassa integrazione 2011: -44%
Ma in tanti hanno perso il lavoro

Oltre il 40% in meno di ore richieste. Per la cassa integrazione un ritorno ai valori del 2009: anzi, addirittura meglio dell'8%. È la tendenza che ha evidenziato nel corso del 2011 la cassa integrazione guadagni richiesta (nelle sue varie forme, ordinaria, straordinaria e in deroga) nella Bergamasca.

Numericamente parlando le richieste in termini di ore autorizzate dall'Inps si sono attestate a quasi 24 milioni e 860 mila: decisamente in miglioramento rispetto alle oltre 41 milioni e 730 mila ore che furono richieste nel 2010 e, come dicevamo, ancor meglio rispetto alle oltre 27 milioni e 44 mila ore che vennero registrate nell'anno prima ancora.
 
L'anno appena conclusosi ha visto spiccare la cassa straordinaria che è balzata in testa con una quota pari a quasi il 49% del totale autorizzato (12,08 milioni di ore) con ordinaria e cassa in deroga a dividersi quasi equamente la restante parte

L'aumento, costante, della cassa straordinaria sta attestando che la crisi è vissuta ormai come strutturale. Non è più un problema di debolezza della domanda. La diminuzione delle ore di cassa in deroga appare legata al venir meno di alcune delle aziende più deboli perché di piccole dimensioni o perché avevano esaurito la possibilità di far ricorso ad ammortizzatori sociali. E la loro scomparsa, coincide con il venir meno di posti di lavoro.

Tutti i dati su L'Eco di Bergamo dell'8 gennaio

r.clemente

© riproduzione riservata