Martedì 05 Giugno 2012

«Belgravia non rinnova i contratti»
Giovedì un giorno di sciopero

A poche settimane dalla ripresa delle trattative sulla stabilizzazione dei precari, alla Belgravia arl di Azzano San Paolo una nuova interruzione arriva dopo il mancato rinnovo di 4 contratti a tempo determinato sui 6 in scadenza il 31 maggio scorso.

Un “colpo basso” per la Flai Cgil e per i lavoratori, visto che le premesse della discussione avviata ad aprile erano state altre. Così per giovedì prossimo, 7 giugno, l'assemblea riunita martedì ha votato all'unanimità uno sciopero per tutto il turno lavorativo. A partire dalle 7 del mattino si terrà anche un presidio davanti all'azienda, in via per Grassobbio.

“Nel bel mezzo di una trattativa Belgravia decide di non rinnovare alcuni contratti a tempo determinato: eppure si era impegnata a mantenere immutata la situazione occupazionale fino alla fine dell'anno, proprio perché c'era una discussione in corso sulla stabilizzazione” ha spiegato Francesca Seghezzi della segreteria Flai Cgil di Bergamo.

“Due settimane fa avevamo fatto esplicita richiesta di rinnovo all'azienda. Venerdì, invece, il rinnovo non c'è stato, decisione incomprensibile soprattutto vista la quindicina di lavoratori in somministrazione in Belgravia, alcuni dei quali confermati la scorsa settimana. Ad essi si aggiungano quelli della cooperativa interna. Tradite le aspettative dei lavoratori, rimangiati gli stessi propositi dell'azienda, qui più che andare verso un processo di stabilizzazione, la strada imboccata sembra essere quella di un aumento della precarizzazione”.

All'inizio di aprile l'azienda aveva accettato di accelerare la ripresa della trattativa sulla stabilizzazione di tutti i dipendenti a tempo determinato, dopo l'interruzione seguita al licenziamento disciplinare di un neodelegato componente della RSU, venerdì 30 marzo. Uno sciopero era stato cancellato visto che l'azienda aveva acconsentito di anticipare l'incontro con il sindacato e visto che il delegato era stato riassunto.

Specializzata nel settore del confezionamento di verdura, il cosiddetto settore della IV gamma, cioè quello di prodotti orticoli e frutticoli freschi, selezionati e confezionati in buste o vaschette, Belgravia arl ha un organico composto quasi esclusivamente da lavoratori indiani e pachistani.

a.ceresoli

© riproduzione riservata