Lunedì 08 Aprile 2013

Jannone a Bankitalia e Consob:
«Annullate le liste Resti e Moltrasio»

Giorgio Jannone, candidato alla presidenza del Consiglio di Sorveglianza di Ubi Banca, ha chiesto a Banca d'Italia e a Consob - come si legge in un lungo comunicato stampa - «l'invalidazione e l'annullamento delle liste a sostegno dei candidati al consiglio di sorveglianza Andrea Resti ed Andrea Moltrasio». Jannone depositerà analoghe istanze cautelari al Tribunale di Bergamo e probabilmente anche alla Procura.

Tra gli illeciti segnalati da Jannone, «una telefonata tramite la quale un call center raccoglieva illecitamente deleghe alla partecipazione all'assemblea in nome e per conto di una candidata al consiglio di sorveglianza per la “lista Moltrasio”». La diretta interessata, dal canto suo, respinge ogni accusa.

Jannone ha poi ricordato «che le irregolarità riscontrate causano irrimediabilmente, se recepite, secondo le vigenti normative e lo statuto sociale, il ritiro delle due liste coinvolte».

Jannone, infine, ha deunciato una «reiterata raccolta di deleghe in bianco».

«Ora - conclude - richiamiamo tutti al dovuto senso di responsabilità affinché non si causino ulteriori danni ad un istituto tanto importante per le famiglie e le imprese di una comunità tanto vasta, già fortemente indebolita dalla crisi in atto».

a.ceresoli

© riproduzione riservata