Sabato 04 Maggio 2013

Da Paratico le telecamere spia
usate per le indagini di «Striscia»

Sistemi elettronici investigativi all'avanguardia, microspie e telecamere occultate fornite agli inviati Valerio Staffelli, Moreno Morelli e Edoardo Stoppa per i programmi Mediaset «Striscia la notizia» e «Le Iene». Ma anche tutela anti stalking e mobbing, lotta al gioco d'azzardo e alle truffe agli anziani, ambiti dove l'attività sta crescendo.

È localizzata sul lago d'Iseo, a due passi da Sarnico, una delle realtà più affermate nel business 007-oriented. È la World Security Srl di Paratico, fondata nel 2003 e specializzata nella vendita e modifica di apparecchiature per il settore investigativo. Prodotti venduti on line o direttamente presso le sedi operative e utilizzati nelle bonifiche ambientali per individuare ed eliminare eventuali strumenti di registrazione.

Titolare con altri due soci e fondatore di World Security è Albino Mutti, 51 anni, bergamasco di Carobbio degli Angeli, il quale fino ai primi anni 2000 è stato comandante della polizia locale di Telgate. «Balzammo agli onori della cronaca nazionale come Comune precursore in Italia nel dotarsi di un sistema di videosorveglianza centralizzato - racconta Mutti -, in quegli anni era prefetto di Bergamo l'attuale ministro della Giustizia Anna Maria Cancellieri».

L'azienda del Sebino non produce le attrezzature - che sono acquistate da affermate società mondiali di settore, negli Usa, in Israele, Taiwan e nei Paesi dell'Est - ma è in grado di modificare i prodotti in base alle richieste del committente, adeguandole e certificandole alle normative vigenti europee.

Tra i prodotti più gettonati, con prezzi che a seconda degli articoli possono partire da 200 euro e arrivare anche a 1.500 euro, i microregistratori, sia audio che video, i sistemi Gps utilizzati nella lotta alla ludopatia, i telefoni cellulari dotati di registratore e i rilevatori di microspie.

Leggi di più su L'Eco di sabato 4 maggio

m.sanfilippo

© riproduzione riservata