Venerdì 12 Luglio 2013

Definito il fondo per i giovani:
premiate le aziende che assumono

Dalla Camera di Commercio arriva un milione di euro a sostegno dell'occupazione giovanile. La giunta ha approvato il bando che prevede contributi alle imprese che assumono o stabilizzano giovani sino ai 35 anni di età.

Con questa iniziativa l'ente camerale intende contrastare in misura concreta e importante il grave fenomeno della disoccupazione giovanile, che sta assumendo drammatiche dimensioni quantitative anche nella nostra provincia. Con questa decisione la Giunta conferma l'impegno annunciato nei giorni scorsi dal presidente dell'ente, Giovanni Paolo Malvestiti, nel corso dell'ultima riunione del consiglio camerale del 27 giugno.

Potranno beneficiare dei contributi previsti le imprese con unità produttive in provincia di Bergamo di tutti i settori (esclusi quelli della pesca, produzione primaria di prodotti agricoli e carboniero), regolarmente iscritte nel Registro delle imprese e in regola con il pagamento del diritto camerale.

Le tipologie di contratto di lavoro che potranno beneficiare del contributo sono:
a)    a tempo indeterminato o apprendistato (tempo pieno o parziale per almeno il 50%);
b)    a tempo determinato (tempo pieno o parziale per almeno il 50%) della durata di almeno 9 mesi.

L'importo del contributo, sia nel caso di nuova occupazione che di stabilizzazione, dipenderà dal tipo di contratto sottoscritto, come segue:

Nuova occupazione
a) contratto a tempo indeterminato o apprendistato: € 7.000,00;
b) contratto a tempo determinato:  € 3.500,00;

Stabilizzazione
c) da progetto    a tempo indeterminato    € 7.000,00;
d) da tempo determinato    a tempo indeterminato    € 7.000,00;
e) da progetto    a tempo determinato    € 3.500,00;

Il contratto dovrà essere sottoscritto dopo la data di approvazione del bando ed entro 60 giorni dalla data di comunicazione di ammissione al beneficio.

Gli importi sopra indicati sono riferiti a contratti a tempo pieno. In caso di contratti a tempo parziale l'importo sarà ridotto proporzionalmente all'orario contrattuale. Con la stessa domanda ogni impresa può richiedere più doti. Dopo l'assegnazione di una dote a ciascuna impresa, verranno prese in considerazione le richieste della seconda dote ripartendo dall'inizio in ordine cronologico, e così successivamente fino a esaurimento delle risorse.

La domanda di partecipazione  può essere inviata solo per via telematica all'indirizzo [email protected] a partire dalle ore 9.30 del giorno lunedì 22 luglio 2013 e fino alle ore 24.00 del 30 settembre 2013 (bando di concorso e modello della domanda sono disoponibili sul sito www.bg.camcom.gov.it).

Le imprese beneficiarie del contributo non devono aver disposto licenziamenti o avviato procedure di C.I.G.S. che abbiano interessato lavoratori con la stessa quali?ca e mansione nell'anno immediatamente precedente la data di pubblicazione del bando; devono inoltre impegnarsi a non effettuare licenziamenti di lavoratori con la stessa quali?ca e mansione nei 12 mesi successivi alla data di assunzione o stabilizzazione, fatto salvo il licenziamento per giusta causa, per giusti?cato motivo soggettivo o recesso per impossibilità sopravvenuta della prestazione, così come con¬templati dal codice civile;

Sono escluse dai bene?ci le imprese che si trovino in stato di liquidazione o soggette a procedure concorsuali.

Commenti e dettagli su L'Eco di Bergamo del 12 luglio

r.clemente

© riproduzione riservata